spot_img

Palermo, l’avversaria in finale è il Padova: tutto sulla squadra di mister Oddo

Ormai lo sappiamo da diverse ore. Sarà il Padova l’avversaria del Palermo nella finalissima dei playoff di Serie C. La formazione veneta, dopo una semifinale durissima giocata contro il Catanzaro, è riuscita a staccare il pass per l’ultimo atto di questo lungo ed estenuante campionato. La gara di andata si giocherà domenica 5 giugno allo stadio “Euganeo” della città veneta. Il match di ritorno, al termine del quale verrà consegnata la coppa per la squadra vincitrice dei playoff, si disputerà invece domenica 12 giugno allo stadio “Renzo Barbera” del capoluogo siciliano.

Sarà una doppia sfida tutta da vivere, anche perchè continuerà il percorso di crescita graduale delle rivali della compagine guidata da Silvio Baldini. Dopo una quarta classificata (l’Entella) al secondo turno nazionale e una terza (la Feralpisalò) affrontata in semifinale, ora tocca a una squadra che ha concluso la regular season al secondo posto nel proprio girone. Un banco di prova in piena regola per i rosanero, che a 180 minuti dalla fine della stagione puntano senza mezzi termini alla promozione-

Avversaria Palermo ai playoff, il cammino del Padova

Il Padova, come abbiamo già accennato in precedenza, ha giocato solo quattro partite in questi playoff. Il tutto è dovuto ovviamente al piazzamento in regular season, visto che i biancoscudati si sono fermati al secondo posto nel Girone A. Solo il Sudtirol è riuscito a fare meglio dei patavini avendo vinto il campionato, anche se l’avversaria del Palermo in finale playoff ha avuto modo di prendersi la rivincita. Il Padova, infatti, è la squadra detentrice della Coppa Italia di Serie C, con il successo in finale proprio sulla compagine tirolese.

Venendo invece al cammino nei playoff, gli uomini guidati da Massimo Oddo (uno che può vantare la vlttoria di una Champions League e di un Mondiale da giocatore) hanno iniziato in maniera titubante. Vittoria nell’andata del secondo turno nazionale ad Alessandria contro la Juventus U23 grazie alla rete di Chiricò e sconfitta con lo stesso punteggio in casa, con la rete di Barrenechea. In virtù del miglior piazzamento furono i veneti a passare. In semifinale ecco il Catanzaro. Andata di pura sofferenza e con uno 0-0 che vale oro, ma al ritorno è Sounas a sbloccare il punteggio. Poi, in un folle finale di gara, prima il tocco di Curcio e poi la punizione strepitosa di Chiricò regalano ai veneti l’approdo in finale.

Palermo vs Padova, i punti forti della squadra di Oddo

Il Padova, come possiamo ben immaginare, è una squadra costruita per tentare il salto di categoria. Lo si può capire subito guardando alcuni dei nomi che ne compongono la rosa. A cominciare dal portiere Antonio Donnarumma, che sta cercando (partendo dal basso) di scrollarsi di dosso la nomea di ‘fratello di’. In difesa spazio a Gasbarro e Kirwan come laterali nella linea a quattro, completata dalla coppia di centrali di esperienza composta da Valentini e dallo svizzero Ajeti. Ma il punto di forza di questa squadra è senza dubbio il centrocampo.

A guidarlo c’è Ronaldo Pompeu da Silva, ormai navigato metronomo brasiliano che tanto bene ha fatto nelle piazze minori tra B e C negli anni passati. Al suo fianco c’è Jacopo Dezi, uno di quelli che ha anche sfiorato la Serie A e che vuole prendersela passando anche dalla promozione in cadetteria con il Padova. A completare il reparto ci pensa Germano. Tridente offensivo pericoloso ma anche con vari interpreti. Ieri con il Catanzaro Santini ha fatto da riferimento centrale, affiancato da Bifulco e dall’ispirato Chiricò. Occhi anche agli inserimenti dalla panchina: l’esperto Ceravolo e Jelenic sono le frecce più pericolose nella faretra di Oddo.

- Advertisement -spot_img

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli