spot_img

Monterosi-Messina (risultato 0-2), highlights: Pacciardi ed Emmausso fermano la crisi

Il Messina torna alla vittoria, dopo il successo in casa del Monterosi con il risultato di 0-2. I giallorossi soffrono a tratti ma legittimano il loro successo con una prestazione gagliarda e combattiva, che li rimette in corsa per la salvezza. Partita decisa da alcuni episodi, soprattutto dal doppio errore dal dischetto dei biancorossi. I peloritani interrompono così la serie di 5 sconfitte consecutive, tornando al successo dopo 9 mesi in trasferta.

LEGGI ANCHE -> Risultati Serie C Girone C: apre Monterosi-Messina, big match Juve Stabia-Benevento

Monterosi-Messina, le formazioni ufficiali

Il Monterosi scende in campo con il consueto 3-5-2, con alcune novità di formazione rispetto la vigilia. Davanti Mastrantonio in porta, la linea difensiva è composta da Cinaglia, Mbende e Sini. Rivoluzionato in parte il centrocampo dei laziali, a causa di alcune assenze per infortuni e squalifiche. Bittante e Di Renzo agiscono sulle fasce mentre il trio di centrocampo vede protagonisti Verde, Parlati e Fantacci. In attacco il duo è composto invece da Silipo e Vano

Il Messina rivoluziona ancora una volta la sua formazione iniziale, pur tornando al suo classico 4-3-3. Fumagalli tra i pali, difesa con Ortisi, Manetta, il rientrante Pacciardi e Polito. Anche per i giallorossi la linea mediana subisce modifiche, con Firenze in cabina di regia, con ai suoi fianchi Scafetta e Frisenna. Trio d’attacco tutta d’esperienza con Ragusa, Plescia ed Emmausso.

Il racconto del primo tempo

I peloritani nei primi minuti sembrano maggiormente vivi rispetto agli avversari. Questo anche grazie ad un Emmausso più presente nel vivo dell’azione rispetto alle ultime partite. Eppure sono i laziali a creare la prima vera occasione da gol al 12′: scambio tra Fantacci e Silipo, con la conclusione a giro col mancino dell’ex Palermo smanacciata da Fumagalli. La risposta del Messina arriva qualche minuto dopo, con una punizione di Firenze facilmente controllata da Mastrantonio.

Il ritmo alto della prima fase di gara scema con l’andar del tempo, per via di tanti falli e un vento che condiziona il gioco. Ma il Messina sembra averne di più e alla fine passa in vantaggio. È il 36′ quando Firenze calcia un angolo su cui si avventa come un falco Pacciardi. Stacco perfetto del numero 23 e per Mastrantonio non c’è nulla da fare.

I biancorossi tentano subito la reazione e sfiorano il pareggio. Protagonista ancora Silipo, che Ortisi contiene a fatica. Il 99 mette in mezzo una palla deviata in area prima da un difensore e poi da Verde sulla testa di Vano. L’attaccante, però, a mezzo metro dalla porta sguarnita non riesce ad indirizzare la palla, che colpisce la traversa e va sul fondo. I giallorossi avrebbero sul finale di tempo anche la possibilità di andare sullo 0-2, ma Emmausso spreca il contropiede con un tiro impreciso che finisce sul fondo.

Il secondo tempo

Nell’intervallo il Monterosi prova a cambiare l’inerzia della partita, con l’inserimento di Frediani ed Ekuban per Cinaglia e Vano. Ma l’uomo pericoloso è sempre Silipo, che al 50′ ci prova con un calcio piazzato insidioso ma su cui Fumagalli non si fa sorprendere, respingendo di pugno. I padroni di casa alzano la pressione e sfiorano il pari con un colpo di testa di Fantacci che dà solo l’illusione del gol, ma termina a lato.

Tra 65′ al 70′, poi, i due episodi chiave che indirizzano il match. Un cross in area dalla destra, deviato col braccio da Scafetta porta al calcio di rigore per il Monterosi. Ma Silipo, uno dei migliori in campo dei biancorossi, alza troppo la mira e centra la traversa dagli 11 metri. Praticamente sul ribaltamento di fronte, Ragusa trova scoperta la difesa casalinga e viene atterrato in area da Mastrantonio. Il portiere, ammonito nella circostanza, non può nulla sulla battuta perfetta di Emmausso, che porta il Messina sullo 0-2. Bello il gesto del numero 10, che va ad abbracciare (insieme al resto della squadra) mister Modica.

Gli ultimi minuti di partita sono tutt’altro che banali. Il Messina si copre, con gli ingressi di Salvo e Ferrara, passando una difesa a 5. Ma proprio Ferrara regala la possibilità di riaprire il match per il Monterosi: il difensore del Messina atterra Costantino in area piccola e l’arbitro assegna il terzo rigore della gara. Stavolta però è Fumagalli che esalta i suoi riflessi e respinge il tiro del 9 biancorosso. Ancora Fumagalli è pronto sul un colpo di testa ravvicinato di Ekuban. Plescia, d’altro canto, tira addosso a Mastrantonio e si infrange così la possibilità dello 0-3. Il Messina però fa quadrato e porta a casa il successo. I giallorossi salgono a 14, mentre il Monterosi rimane a 9

Monterosi-Messina, gli highlights del match

Appena disponibili, saranno visibili gli highlights del match tra Monterosi e Messina.

- Advertisement -spot_img

Related Articles

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli