spot_img

Modena, Tesser: “Troppi errori di concentrazione, create tante occasioni”

Attilio Tesser, allenatore del Modena, ha parlato al termine della sfida tra i canarini e il Palermo e terminata col risultato di 0-2. Il mister dei canarini è deluso per la prestazione offerta dai suoi, soprattutto nel secondo tempo. Ma è consapevole che la prestazione di Mirko Pigliacelli ha tolto qualche chance di segnare molto importante. Alla fine però gialloblù e rosanero sono appaiate in classifica e, almeno in casa Palermo, si spera di poter dare continuità a questo risultato.

LEGGI ANCHE -> Palermo, Corini: “Vittoria meritata, attaccato per 90’. Modulo? 4-3-3 flessibile”

Modena, Tesser: “Troppi errori di concentrazione, create tante occasioni”

Attilio Tesser ha parlato ai microfoni di Sky del suo Modena come di una squadra che ha costruito molto, anche nel momento migliore del Palermo. A fermare i canarini, a suo dire, c’è stata soprattutto la grande prestazione di Mirko Pigliacelli: “Sia nel primo tempo che nel secondo tempo abbiamo costruito occasioni senza segnare. Però nella ripresa abbiamo fatto meno bene che nel primo tempo. In quel frangente abbiamo costruito prima e dopo il loro gol, ma abbiamo trovato un portiere che ha fatto interventi importanti”.

Tesser però ha individuato anche gravi momenti di disattenzione da parte dei suoi calciatori. Che alla fine sono costati caro guardando il risultato. Un esempio su tutti, il gol di Nicola Valente arrivato a tempo scaduto: “Peccato aver preso quel gol sul finale di tempo, mancavano dieci secondi. Siamo tornati a fare degli errori di concentrazione che mancavano da un po’”.

Chiusura su alcuni aspetti tattici che erano stati studiati proprio in occasione della sfida con il Palermo: “In settimana si valuta tutto. Di base giochiamo con il 4-3-1-2 o 4-3-2-1, a seconda della partita che vogliamo interpretare. Come oggi Falcinelli che sta più alto: solitamente non è riuscito ad andare a finalizzare, mentre oggi ha avuto due-tre occasioni”.

- Advertisement -spot_img

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli