spot_img

Messina, tanti nodi da sciogliere: Pitino verso l’addio, cessione difficile

Mancano appena due giorni alla fine del 2022 sui campi da gioco per il Messina, impegnato con il Crotone nella ventesima giornata (prima di ritorno) della Serie C Girone C. Ma dopo il 23 dicembre potrebbe essere piuttosto complicato per chi segue le vicende dei giallorossi capire cosa succederà. La squadra, ultima in classifica con 14 sconfitte su 19 partite, la seconda peggior difesa e il peggior attacco, necessita di una rivoluzione. Qualcosa che la società (prima di chiudersi in un silenzio quasi totale) aveva già annunciato. Ma i nodi da sciogliere in casa Messina sono davvero tanti.

LEGGI ANCHE -> Catania-Trapani, i precedenti: granata vittoriosi solo nel 2018

Messina, Pitino verso l’addio: con lui anche Auteri, ma c’è il problema contratto

Da almeno un paio di settimane rimbalzano sempre più insistentemente le voci su un possibile addio del direttore sportivo Marcello Pitino. Pare fin troppo evidente che la situazione vissuta in questi mesi non sia solo dovuta alla spending review richiesta dal patron Pietro Sciotto. Il progetto sportivo di una rosa prevalentemente fatta di “giovani di talento” e pochi over su cui fare affidamento è decisamente fallito. Ecco perché il Messina si starebbe guardando intorno per trovare una figura che possa sostituire Pitino. Il nome potrebbe essere quello di Pasquale Logiudice, ex dirigente di Catanzaro, Juve Stabia e Fidelis Andria.

Insieme a Pitino potrebbe lasciare anche l’allenatore Gaetano Auteri, arrivato in estate come il vero valore aggiunto per la squadra. Ma anche un allenatore con la sua esperienza non è stato capace a queste condizioni di impattare sull’ambiente, che anzi lo vede come uno dei “colpevoli” di questa situazione. Ma il vero nodo per entrambi è la questione contratti: entrambi hanno contratti importanti e l’allenatore nello specifico ha firmato un accordo triennale. Quello che filtra quindi è che si attenda un passo indietro da entrambi, delle dimissioni che non portino ad aggravare ulteriormente le casse societarie.

La cessione pare una possibilità remota al momento

Proprio sulla questione cessione si potrebbero spendere fiumi di inchiostro. Giorni addietro si era aperta una polemica tra Sciotto e gli organi di stampa per una presunta trattativa con una società di Dubai. Smentite e controsmentite che però di fondo sono alimentate dalla situazione societaria instabile. Come riportato oggi dalla Gazzetta del Sud, di voci di interessamenti al Messina si susseguono, ma nulla che possa essere considerato come trattativa.

In tutto questo potrebbe rilevare anche la questione fideiussione, il cui garante è proprio Sciotto. Un passaggio necessario perché questa estate arrivasse il via libera per l’iscrizione della squadra in Serie C. Perciò chi sarà interessato al Messina dovrà verosimilmente crearne una propria, oppure entrare a supporto dell’attuale proprietà, rimandando ulteriori discorsi all’anno prossimo. Insomma, il banco di nebbia intorno alla squadra dello Stretto fatica a diradarsi.

- Advertisement -spot_img

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli