spot_img

Messina sconfitto ad Avellino: l’ex Russo punisce gli uomini di Auteri

Terza sconfitta in quattro partite per il Messina, che ad Avellino cede il passo per 2-1. Un risultato che punisce una squadra incapace di imporre il proprio gioco contro un avversario in difficoltà, a giudicare dalle prime tre giornate. Alla fine sono due giocatori particolarmente legati alla realtà peloritana a colpire i giallorossi. Si tratta di Jacopo Dall’Oglio, ex Palermo e nativo di Milazzo, e Raffaele Russo, che nella scorsa stagione ha giocato per i biancoscudati. La situazione si complica, anche se il campionato è ancora lungo.

Avellino-Messina, la cronaca del match

I peloritani iniziano bene la partita, con un paio di occasioni nei primissimi minuti. Iannone è il più pericoloso per gli ospiti, poi l’Avellino prova a venire fuori alla distanza e prendono coraggio. Trotta impegna severamente Daga, un minuto dopo Russo trova il numero 1 messinese pronto. Al 22′ arriva il vantaggio irpino: splendida punizione di Dall’Oglio, stavolta Daga non può nulla. Cinque minuti dopo, però, il Messina pareggia: Catania prende palla e calcia dalla distanza, battendo Marcone. Il gol degli ospiti blocca un po’ i biancoverdi, anzi sono i peloritani a uscire alla distanza ma all’intervallo è parità.

LEGGI ANCHE -> Catania, col Ragusa arriva la prima vittoria. Lodi e Sarao piegano gli azzurri

In avvio di ripresa c’è un cambio per parte, il primo squillo è ancora di Dall’Oglio e Ceccarelli che però sprecano. L’ex Palermo è il più attivo tra i suoi, ma ben presto lo “raggiunge” Russo che firma il 2-1. Il grande ex della sfida approfitta di una respinta di Daga sul tentativo di Trotta e fa esplodere il Partenio-Lombardi. Auteri si scopre con l’inserimento di Napoletano, dall’altra parte l’altro ex Palermo Kanoute spreca una chance in contropiede. Minuti finali anche per Curiale, poi Kanoute spreca un’altra chance. Nel finale c’è tempo per l’espulsione di Filì per rosso diretto.

- Advertisement -spot_img

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli