spot_img

Messina, Ragusa: “Salvezza come promozione, ci credevamo. Gol? Che festa!”

Antonino Ragusa salva il Messina. L’esperto attaccante celebra l’aggancio a un altro anno tra i professionisti: “La soddisfazione è davvero grande, anche a livello personale. Lo devo ancora realizzare quanto fatto. Ma sono contento per il gruppo, perchè abbiamo fatto tanti sacrifici. Abbiamo passato momenti delicati e non era facile superarli. Abbiamo fatto un percorso troppo importante per buttarlo alle ortiche oggi”.

Il gol contro la Gelbison è forse quello che ha regalato più gioia a Ragusa. In conferenza stampa ha riavvolto il nastro di mesi difficili: “Ci sono stati momenti in questa gara veramente difficili. La Gelbison ha fatto il suo dovere sia all’andata che al ritorno, ma la nostra forza è stata quella di crederci sempre. L’ho detto ai ragazzi che il gol poteva arrivare in qualsiasi momento. Serviva una forza mentale importante e l’abbiamo avuta”.

Ragusa fa capire che salvare il Messina era la missione di una vita. Tanto da mettere questo risultato davanti ad altri, sulla carta più ambiziosi: “Quando raccogli risultati simili, la soddisfazione è enorme. Puoi vincere campionati, ma la soddisfazione di questa giornata supera quella di qualche promozione”.

L’ex Cesena e Sassuolo ha fatto capire cosa ha provato quando ha visto entrare quella palla: “Ho avuto alcuni secondi di buio intorno, non ho capito più nulla. Ho avuto quasi paura di farmi male esultando. Ma volevo festeggiare con i tifosi: vedere una curva piena così è stato fantastico. Ci hanno incitato sin dal riscaldamento, dandoci una carica incredibile. La mia è stata una corsa liberatoria, ho goduto tantissimo”.

- Advertisement -spot_img

Related Articles

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli