spot_img

Messina, Raciti: “Punto importantissimo, basta critiche ai ragazzi”

Il pareggio in extremis ad Avellino del Messina galvanizza Ezio Raciti. Il tecnico dei peloritani commenta così l’andamento della partita: “L’Avellino è un’ottima squadra, noi siamo partiti meglio di loro e abbiamo avuto una grande occasione per poi subire al primo affondo. Abbiamo difeso male perché siamo andati in tre sulla palla e lasciato solo Kragl. Nel primo tempo abbiamo sofferto i loro movimenti tra attacco e centrocampo. Nell’intervallo abbiamo studiato qualche correzione, siamo stati bravi ad applicarle e abbiamo giocato meglio di loro. Il punto è importantissimo, ma la cosa più importante è l’aver messo in campo una bella prestazione da squadra viva”.

Raciti ha parlato anche della gestione dei suoi giocatori, come Piovaccari che è entrato dalla panchina e ha segnato il gol del pari: “Il mio obiettivo è schierare la miglior formazione possibile in base agli allenamenti. Le partite durano 90 minuti e bisogna pensare a tutto, un giocatore come Piovaccari che non ha una partita intera nelle gambe è meglio sfruttarlo in corsa. Le critiche rivolte a me non mi interessano, ci stanno, mi dispiacciono quelle al gruppo perché sono ragazzi che danno sempre tutto e non meritano critiche troppo feroci. Preferisco che se la prendano con me. I ragazzi sanno quando sbagliano, sanno quando non stanno facendo bene e ne soffrono delle critiche che subiscono”.

Nota di merito da parte del tecnico dei peloritani va al portiere Lewandowski. Al numero 22 del Messina vanno i complimenti di un Raciti che fa capire quanto sia importante compattarsi attorno a questo gruppo: “Lewandowski è un ragazzo eccezionale, un ragazzo timido che sta subendo critiche che non lo stanno aiutano. Errori che, però, stiamo facendo tutti. Oggi ha giocato una partita importante, decisivo sulle punizione di Kragl che poi sono state le uniche occasioni che abbiamo concesso. Tutti hanno giocato una gara determinata, vogliamo questa salvezza”.

- Advertisement -spot_img

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli