spot_img

Messina-Fidelis Andria, precedenti: ultima vittoria peloritana nel 2000

Dopo la pesante vittoria in chiave salvezza contro la Gelbison, il Messina cerca continuità nella sfida interna contro la Fidelis Andria. La sfida, valida per la 28a giornata di Serie C Girone C mette in palio punti pesantissimi in ottica permanenza in terza serie. I padroni di casa con l’arrivo di Ezio Raciti hanno cambiato decisamente passo rispetto agli avversari, che non vincono da fine novembre. Occhio però che nell’ultimo turno i pugliesi hanno fermato il Pescara terzo in graduatoria. In questa partita più di altre vale l’appellativo di finale: chi sbaglia rischia molto. Scopriamo qualche notizia in più sui precedenti tra Messina e Fidelis Andria.

LEGGI ANCHE -> Messina, Fiorani: “Con Fidelis Andria vale tripla, andata da cancellare. Kragl…”

Messina-Fidelis Andria, i precedenti: tradizione interna sfavorevole ai giallorossi

I precedenti tra Messina e Fidelis Andria risalgono tutti al terzo millennio, nonostante i pugliesi abbiano alle spalle anche campionati di Serie B. Invece tutte le sfide tra queste due compagini si sono svolte tra la vecchia Serie C1 e l’attuale Serie C, con un bilancio complessivo leggermente favorevole ai giallorossi. Infatti su 9 sfide totali, 4 sono del Messina, 3 dell’Andria e 2 sono i pareggi. Ma concentrandosi solo nei precedenti in terra di Sicilia la musica cambia, perché sono i pugliesi ad essere in vantaggio negli scontri diretti.

Il Messina infatti ha vinto tra le mura amiche solo una volta nella stagione 2000/01. La partita terminò con un rotondo 4-0, con reti di Enrico Buonocore nel primo tempo e Denis Godeas, Vittorio Torino e Francesco Marra nella ripresa. Da allora arrivarono un pareggio e due sconfitte per mano dei biancazzurri. La prima di queste arrivò nella stagione 2015/16, quando la Fidelis Andria si impose per 0-1 (rete di Marco Piccinni) al 3′. L’anno successivo arriverà un pareggio (1-1), grazie ai gol di Demiro Pozzebon per i padroni di casa e Sergio Cruz per gli ospiti.

L’ultimo precedente risale alla stagione scorsa quando la squadra, guidata in quel frangente da Ezio Capuano perse in casa per 2-3. Iniziale vantaggio firmato da Lorenzo Catania, ribaltato da Matteo Di Piazza e il rigore di Nicolas Bubas. I peloritani tentano una disperata rimonta e trovano il 2-2 con Andrea Adorante, ma vengono beffati Thomas Alberti a 6 minuti dalla fine. Questa sarà una delle ultime sconfitte per “Eziolino”, da li a poco sostituito proprio da Raciti. L’allora traghettatore per una salvezza insperata che sta tentando di bissare l’impresa.

- Advertisement -spot_img

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli