spot_img

Geraci, Serio sempre più vicino al ritorno: prossime ore decisive

Tre anni intensi ed indimenticabili. Sotto il profilo calcistico e umano. Gioacchino Serio ha scritto con la maglia del Geraci sulla pelle una delle pagine più belle della sua invidiabile carriera. Un salto di categoria e due salvezze in Eccellenza vissute da protagonista, soprattutto l’ultima. Icona simbolo, dentro e fuori i confini del rettangolo verde, leader tecnico che ha impreziosito a suon di giocate d’alta scuola, assist vincenti e gol pesanti, la scalata dell’AC Geraci dalla Promozione all’Eccellenza. Settantatré volte in campo in impegni ufficiali con la compagine madonita, trentadue reti, parecchi assist, un ruolo centrale in qualità e riferimento in seno allo squadra. Il classe 1993 – in estate – ha optato per il trasferimento al San Giorgio Piana in Promozione. Scelta professionale e di vita, travagliata ma comprensibile per chi non fa del calcio (a questi livello) un unico lavoro. Ma occhio ai ribaltamenti improvvisi, a distanza di qualche mese.

LEGGI ANCHE -> Aspra, Ferrara resta in panchina: la salvezza passa dall’ex San Giorgio Piana

Dopo 16 apparizioni tra campionato e coppa, 10 gol ed un numero svariati di assist, l’esterno offensivo nativo di Palermo – secondo indiscrezioni raccolte in esclusiva dalla redazione di Sporticily.it – chiude anzitempo un brevissimo ciclo intenso e gratificante della sua parabola professionale nel pianese. Il classe 1993 è certamente da annoverare tra i protagonisti più significativi della scalata del San Giorgio di Chinnici. Gli Arbereshe, pur con lo status di neopromossa, sono al comando della classifica del Girone A di Promozione, con ben 22 punti fatti. Assist, gol e giocate d’alta scuola: Serio ha spostato gli equilibri dentro lo spogliatoio e sul rettangolo verde, ergendosi a uomo simbolo e punto di riferimento. Un vero valore aggiunto rivelatosi fondamentale nel girone d’andata, dirimente e decisivo anche in Coppa

La chiamata del cuore, Serio torna al Geraci

Il jolly offensivo ha ormai virtualmente raggiunto un’intesa con l’AC Geraci, pronto ad offrire al classe 1993 un accordo con scadenza giugno 2024. Secondo indiscrezioni raccolte da Sporticily.it, il Piana non avrebbe voluto privarsi dell’apporto del calciatore nell’immediato. C’era la comune consapevolezza, da parte dello staff tecnico e dirigenziale, del suo indiscutibile valore, umano e professionale. Guida, collante e senatore dotato di ascendente e grande empatia in seno al gruppo, Serio costituiva un plus trasversale per Filippo Chinici.

Esterno da tridente, elastico tra le linee, all’occorrenza seconda punta, per eclettismo ed attitudini Jack rappresentava un elemento unico nella rosa rossonera. Tuttavia, la richiesta di tornare in una piazza come Geraci ha ribaltato completamente le carte in tavola. Comprensibili ragioni extra campo e l’intenzione di tornare a fare l’Eccellenza da protagonista. Ragion per cui Serio, pur mantenendo un rapporto di stima e considerazione reciproca con staff tecnico e società, unitamente ad un viscerale legame affettivo con piazza e tifoseria, ha deciso di compiere una scelta sofferta. Una scelta ispirata dall’amore per le Madonie e la voglia di allungare ulteriormente la sua già invidiabile carriera nel massimo livello regionale. Jack Serio sta per tornare a casa.

I primi spoiler sulla pagina ufficiale del Geraci su Facebook parlano chiaro. La società madonita ha in serbo un bel regalo. Ma prima dei crismi dell’ufficialità, occorrono gli ultimi dettagli.

- Advertisement -spot_img

Related Articles

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli