spot_img

Crotone, Zauli: “Grande vittoria, temevo Catania ma abbiamo rischiato poco”

Lamberto Zauli si gode la bella vittoria ottenuta dal suo Crotone contro il Catania. Queste le prime parole del tecnico dei pitagorici a fine gara: “Ci godiamo questa bellissima vittoria. Non sai come la squadra torna mentalmente e fisicamente dalla sosta, ma non penso ci siano stati problemi perché la pausa è stata di sette giorni. C’è stata un mentalità importante. Nei primi 15 minuti la partita è stata blanda in generale, ma poi piano piano si sono trovate le distanze, si è sofferto poco. Secondo me la squadra ha fatto tre bellissimi gol, abbiamo rischiato di farne qualcuno nel primo tempo e quindi ci godiamo una vittoria importantissima. Però il campionato è difficilissimo, stiamo entrando nel vivo e adesso mancano 18 partite. La classifica conta il giusto, ma noi faremo di tutto per stare tra quelle che contano. La partita di oggi mi auguro che spinga i ragazzi a crederci e a dare il meglio”.

Crotone, Zauli sottolinea la voglia di vincere

La vittoria sul Catania è il modo giusto per iniziare l’anno per il Crotone, ma Zauli vuole ripartire dal ko interno contro l’Avellino: “Venivamo da dieci risultati utili consecutivi, quindi la sconfitta con l’Avellino non ci ha fatto perdere tutte le certezze che avevamo costruito prima. Quando perdi uno scontro diretto prima di Natale non hai la possibilità della reazione immediata. La partita di oggi è stata normale, poi abbiamo sofferto veramente poco, abbiamo avuto due o tre occasioni per fare gol. Giron ha fatto un gol su punizione meraviglioso. Oggi è stata una partita importante, temevamo moltissimo il Catania, perché squadra forte con società fortissima e con ambizioni importanti. Era uno scontro diretto e vincerlo a 18 partite dalla fine è importante”.

Un attacco debordante ma anche una difesa capace di azzerare le punte del Catania. Zauli, però, non vuole fare distinzioni in casa Crotone: “A me non piace parlare di difesa o attacco. Oggi ho visto ragazzi che volevano vincere i duelli. La squadra è stata molto ordinata, abbiamo fatto quello che avevamo preparato, siamo andati poche volte in difficoltà, abbiamo lasciato spazi dove avevamo deciso di lasciarli e poi siamo stati bravi a mettere qualità in area di rigore. Abbiamo rischiato poco e man mano che la partita andava avanti abbiamo preso coraggio. Ma questa partita la vogliamo archiviare perché non guardiamo la classifica e il campionato è lungo. Siamo già concentrati alla prossima. Già da domani mattina devo spingere i ragazzi a fare un’ottima partita a Torre del Greco”.

Catania pericoloso nel secondo tempo

Zauli ha voluto porre l’accento sul modo in cui il Catania è rientrato dagli spogliatoi. Un avvio di ripresa gagliardo, rintuzzato però dai pitagorici: “Il Catania all’inizio del secondo tempo ci ha messi un po’ in difficoltà e poteva trovare il gol in qualche mischia in area. La determinazione di voler vincere i duelli in area ci ha permesso anche di essere fortunati. Poi la squadra ha ripreso la partita in mano. Proprio perché ci eravamo abbassati e loro si erano messi a 4 avevo pensato di rimettere tre attaccanti per non farli spingere più di tanto”.

- Advertisement -spot_img

Related Articles

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli