spot_img

Catania-Virtus Francavilla, precedenti: grande rimonta nel 2020 con Lucarelli

Il Catania attende la sfida casalinga contro la Virtus Francavilla, in uno dei match che comporranno la 16a giornata di Serie C Girone C. Sarà la seconda gara al Massimino in pochi giorni per gli etnei dopo l’emozionante vittoria in Coppa Italia ai danni del Crotone. Al cospetto dei rossazzurri ci sarà la formazione pugliese, che dopo l’arrivo in panchina di Roberto Occhiuzzi è tornata alla vittoria dopo un lungo periodo senza successi. Questi i precedenti tra Catania e Virtus Francavilla.

LEGGI ANCHE -> Risultati Serie C Girone C: apre Monterosi-Messina, big match Juve Stabia-Benevento

Catania-Virtus Francavilla, il bilancio complessivo dei precedenti

Sono sei i precedenti tra Catania e Virtus Francavilla giocati allo stadio “Angelo Massimino”. Dominio rossazzurro con sei vittorie su sei. Primi tre successi etnei, ottenuti nelle stagioni 2016/17, 2017/18, 2018/19, tutti con lo stesso risultato di 1-0. Vittoria in rimonta, invece, nel terzultimo confronto: pugliesi in vantaggio con Perez e sorpasso etneo con le reti di Lodi e Sarno. Ultimo precedente giocato nel campionato di Serie C 2020/21 e conclusosi come i primi tre, ovvero con la vittoria di misura dei rossazzurri firmata da Dall’Oglio su calcio di rigore.

Vittoria in rimonta nei playoff 2020 con in panchina Lucarelli

Nel paragrafo precedente non è stato riportato un precedente, anch’esso concluso con un successo dei rossazzurri. Non è stato fatto perché si tratta di una gara molto particolare, giocata in un contesto surreale, ma con alla guida del Catania proprio Cristiano Lucarelli. Fu la seconda esperienza ai piedi dell’Etna per l’ex Ternana, certamente la più difficile. Fu anche l’ultima gara del tecnico livornese al Massimino prima del suo approdo vincente alla Ternana e di questo suo nuovo ritorno in Sicilia.

30 giugno 2020: primo turno dei playoff di Serie C che il Catania di Cristiano Lucarelli gioca al cospetto della Virtus Francavilla. Il Massimino è senza tifosi per le restrizioni legate alla pandemia, ed il contesto è quasi irrealistico. Il Catania vive una stagione complessa, tra problemi societari (pochi giorni dopo la trasferta a Terni sarà pagata dai tifosi) e risultati poco soddisfacenti. Alla guida dei rossazzurri c’è, per la seconda volta nella sua carriera, il tecnico toscano, che ha ricreato un gruppo compatto e forte anche dinanzi alle difficoltà. La gara coi pugliesi né sarà una chiara dimostrazione: Catania già sotto di due reti al 20esimo minuto, ma capace di reagire alla grande rimontando e ribaltando il risultato grazie alle reti di Biondi (oggi proprio nell’organico pugliese), Curcio e Pinto. Rimarranno nella storia i festeggiamenti finali dei rossazzurri sotto gli spalti vuoti del Massimino.

A cura di Davide Villaggio

- Advertisement -spot_img

Related Articles

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli