spot_img

Catania, Ferraro: “Sant’Agata ha pressato, noi bravi. Non guardo classifica”

Giovanni Ferraro, allenatore del Catania, ha commentato la sfida vinta dagli etnei sul campo del Città di Sant’Agata. L’1-2 finale, con reti di Manuel Sarao e Giuseppe De Luca, arriva dopo un primo tempo in cui gli avversari hanno contenuto e pressato perfettamente la capolista. A inizio ripresa i biancazzurri hanno addirittura sfiorato un vantaggio che poteva essere meritato. Poi, come spesso capita, la partita dei rossazzurri svolta coi cambi: gli inserimenti dello stesso De Luca e di Ciccio Lodi hanno dato la scossa al gruppo. Così in poco meno di 4 minuti il Catania si è portato a casa la nona vittoria del 2023.

LEGGI ANCHE -> Catania, Città di Sant’Agata battuto nella ripresa: decide De Luca

Catania, Ferraro: “Sant’Agata ha pressato, noi bravi. Non guardo classifica”

Ferraro analizza l’andamento del suo Catania contro il Sant’Agata: “Nel primo tempo abbiamo cercato di studiare l’avversario, forse potevamo sfruttare meglio tre o quattro ripartenze. Una volta che si sono abbassati i ritmi nella ripresa, è uscito il vero valore del Catania. Nel secondo tempo ho visto una grande squadra. Come ho detto alla vigilia, la classifica la guardiamo poco: siamo qui perché dobbiamo vincerle tutte a prescindere.

Niente di diverso da quanto il tecnico etneo aveva preparato in settimana contro un avversario tosto: “Vanzetto è un allenatore che sta facendo bene, offre un calcio propositivo e offensivo. Noi siamo stati più bravi a sfruttare la partita lunga. Mi aspettavo questo tipo di partita, con grande pressione iniziale. Pensavo che di mettere qualità in più con l’ingresso di Lodi. Venendo meno le energie del Sant’Agata, speravo che avremmo potuto trovare spazi importanti”.

Soliti ringraziamenti finali per tutto l’ambiente, che sta supportando la squadra: “Qui tutti noi siamo importanti per il progetto. Il mio ringraziamento va a tutti i tifosi che ci seguono sempre ad ogni trasferta. Portare tanta gente ogni volta a seguirci lontano dal Massimino è una soddisfazione. Così come farla ritornare a casa con il sorriso”.

- Advertisement -spot_img

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli