spot_img

Catania-Avellino, i precedenti playoff nel 2000-01: etnei vittoriosi in rimonta

Catania e Avellino sono pronte a sfidarsi in una delle gare del secondo turno nazionale dei playoff di Serie C. Entrambe le squadre si sono affrontate durante la stagione regolare, con gli irpini che hanno centrato due vittorie in due incontri. Gli spareggi promozione, però, sono quasi un torneo a sé stante e certe distanze si riducono sensibilmente. Due piazze calde e spesso accese da una rivalità sfociata in confronti duri, che hanno giocato decine di partite contro. Tanto che ci sono dei precedenti playoff tra Catania e Avellino, i quali riportano i tifosi indietro di più di vent’anni, sino alla stagione di Serie C1 2000-01.

La stagione 2000-01 delle due squadre

Il Catania visse la stagione 2000-01 in Serie C1 sulle montagne russe. Effetto amplificato dai continui cambi in panchina, con Ivo Iaconi e Vincenzo Guerini ad alternarsi alla guida della squadra. Iaconi guidò gli etnei dalla 1a alla 7a giornata e poi dalla 14a alla 17a, Guerini dall’8a alla 13a e poi nel girone di ritorno. Un girone di ritorno che riscattò ampiamente il deludente 12° posto conquistato in quello d’andata. La formazione di Guerini, che aveva in rosa calciatori quali Gennaro Iezzo, Gennaro Monaco (papà di Salvatore, oggi in squadra), Pierpaolo Bresciani e anche Michele Zeoli, attuale tecnico del Catania. I rossazzurri misero in fila una serie di risultati positivi fino a risalire al posto in classifica.

Caso un po’ diverso per l’Avellino, che nella stagione regolare perse pochissime partite, appena 5, e che duellò sino alla fine per i primi posti della classifica, chiudendo in 4°. Alla guida degli irpini c’era un nome iconico per il calcio quegli anni, Aldo Ammazzalorso. Il tecnico italo-argentino, che l’anno dopo avrebbe guidato proprio il Catania alla promozione in B, aveva grande esperienza in questa categoria. Oltre l’allenatore, tanti giocatori di quella squadra avrebbero poi vestito la maglia rossazzurra: Ciro Polito, Michele Fini e, soprattutto, Giuseppe Mascara. L’attaccante sarebbe stato uno dei protagonisti di quella doppia sfida.

LEGGI ANCHE -> Catania, Zeoli: “Avellino più fresco, libertà mentale e pubblico per farcela”

Catania-Avellino, i precedenti nei playoff: Mascara illude gli irpini, successo etneo al ritorno

I due precedenti nelle semifinali playoff 2000-01 tra Catania e Avellino si giocarono tra il 27 maggio e il 3 giugno 2001. Gara d’andata allo stadio Partenio, in casa della squadra peggio classificata, ovvero quella biancoverde. Da segnalare che, prima di questa sfida, un veicolo con a bordo 8 tifosi del Catania fu preso d’assalto e dato alle fiamme da alcuni supporters avellinesi. Un’azione per cui furono arrestate tre persone.

Una partita in pieno controllo degli irpini, andati in vantaggio proprio con un colpo di testa di Giuseppe Mascara. Il risultato di 1-0 fu però figlio di una tattica molto conservativa del tecnico Aldo Ammazzalorso, che preferì controllare questo esiguo vantaggio. Lasciando però in gara gli avversari catanesi, cosa che si sarebbe poi rivelata un fatale errore. Gli etnei, sospinti dal pubblico di casa nella sfida di ritorno vinsero 2-0, con reti di Davide Cordone e Alessandro Ambrosi. Risultato che garantì ai rossazzurri di accedere alla finale tutta siciliana contro il Messina.

Questi ultimi ebbero la meglio, in 180 minuti intensi e ricchi di emozioni. I giallorossi ottennero la promozione a danno del Catania, che ebbe poi modo di rifarsi appena 12 mesi dopo. Infatti, dopo un’altra estenuante campagna playoff nell’annata 2001-02, gli etnei ritrovarono dopo 15 anni la Serie B. Anche grazie all’esperienza formativa della doppia sfida contro l’Avellino.

- Advertisement -spot_img

Related Articles

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli