spot_img

AN Brescia Ortigia Siracusa (risultato 12-10): la difesa aretusea non regge

L’Ortigia Siracusa perde in casa della AN Brescia con il risultato di 12-10. Si conclude con una sconfitta gara1 della finalina per il terzo e quarto posto nel campionato di Serie A1 di pallanuoto maschile. Un match abbastanza complicato e con gli attacchi sugli scudi rispetto alle difese. Alla fine la squadra di casa, allenata da Alessandro Bovo, è riuscita ad avere la meglio. In particolare è stato il ritmo impresso nei primi minuti di gioco a fare la differenza, anche se gli aretusei hanno cercato di rimettersi al passo e in un certo senso lo hanno fatto.

Le cose sono tornate a farsi complicate nella seconda metà di gara. Brescia è riuscita a scappare ancora una volta, fino a presentarsi all’alba del quarto decisivo con tre reti di vantaggio. Un gap troppo ampio da recuperare per l’Ortigia, che si è però tolta la soddisfazione di vincere gli ultimi 8 minuti concedendo un solo gol. Ora la sfida passa alla piscina “Paolo Caldarella” di Siracusa per gara2.

Le parole di coach Piccardo

Andiamo a leggere le dichiarazioni rilasciate da coach Stefano Piccardo al termine della gara tra AN Brescia e Ortigia Siracusa. “All’inizio abbiamo pagato il fatto che loro avessero più ritmo, perché hanno giocato una partita di Champions nei giorni scorsi. Nelle prime fasi, quindi, avevamo meno freschezza rispetto a loro, poi durante la gara abbiamo fatto un errore grave sul meno uno e un altro più avanti, quando potevamo andare a meno due e invece abbiamo concesso loro un gol facile mandandoli a più quattro. Così abbiamo sempre rincorso e questo non ci ha aiutato. È stata una partita difficile, lo sapevamo, però la squadra è venuta qui, ha lottato, ha proposto gioco. Per noi giocare al livello del Brescia e delle prime, in questa annata, è già un grande risultato”.

“Abbiamo fatto tante cose bene e nel modo giusto – prosegue Piccardo – , ma siamo stati poco attenti dietro, prendendo troppi gol nella prima metà di gara. Purtroppo loro, se commetti anche il minimo errore, ti puniscono, ma l’idea di gioco era giusta. Alla fine, comunque, abbiamo perso di due gol, ce la siamo giocata fino alla fine. Adesso ci aspetta gara 2. Domani torneremo a Siracusa e nuoteremo un po’, dopodomani analizzeremo gli errori commessi e sabato saremo pronti per fare del nostro meglio”.

LEGGI ANCHE -> Telimar Palermo Pallanuoto Trieste (risultato 10-9): Hooper torna a essere decisivo

Il tabellino di AN Brescia – Ortigia Siracusa

AN BRESCIA – C.C. ORTIGIA 1928 12–10 (4-3, 4-3, 2-1, 2-3)

AN Brescia: Tesanovic, Del Basso 1, Balzarini 1, Faraglia, Lazic 2, Gianazza 3, Renzuto Iodice 1, Guerrato, Alesiani (Cap) 3, Manzi, Irving 1, Gitto, Massenza Milani. Allenatore: Alessandro Bovo

C.C. Ortigia 1928: Tempesti, Cassia 4, Giribaldi, La Rosa 1, Di Luciano, Cupido 1, Bitadze 1, Carnesecchi, Condemi, Inaba 1, Ferrero 2, Napolitano (Cap), Calabresi. Allenatore: Stefano Piccardo

Arbitri: Arnaldo Petronilli (Roma) e Stefano Pinato (Nervi, GE)

Superiorità numeriche: BRE 5/15; ORT: 5/15 + 4 rig.

Espulsioni definitive: Balzarini (B) e La Rosa (O) nel 3° tempo, Giribaldi (O), Ferrero (O), Condemi (O), Faraglia (B), Irving (B) e Guerrato (B) nel 4° tempo per 3 falli; Del Basso (B) nel 3° tempo per comportamento scorretto

- Advertisement -spot_img

Related Articles

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli