spot_img

Ternana-Palermo, pagelle: nella mediocrità si salva solo Pigliacelli, male Stulac

È appena terminata la partita tra Ternana e Palermo, chiusa sul risultato di 1-1. Partita senza mordente dei rosa, nonostante il vantaggio del primo tempo potesse avvantaggiarli. Se reazione ci doveva essere, questa non si è vista. Queste le pagelle rosanero dopo Ternana-Palermo.

Ternana-Palermo, le pagelle dei rosanero

Tante le insufficienze nelle pagelle di Ternana-Palermo. L’unico che veramente si salva e Pigliacelli, prodigioso in vari momenti della partita. Male in tanti, a partire da Marconi fino ad arrivare a Stulac e Gomes.

La difesa

Pigliacelli 6,5: nel primo tempo tiene in piedi la difesa con alcuni interventi importanti. In particolare l’intervento sul colpo di testa di Casasola è da applausi. Proprio sul gol di dell’esterno argentino non può nulla e senza i suoi interventi il risultato sarebbe ben diverso.

Mateju 5,5: si segnala più per le difficoltà a contenere dal suo lato Falletti che per altro. Ogni tanto prova a proporsi in avanti, ma non viene mai servito (Dal 70′ Buttaro)

Lucioni 6+: su calcio piazzato è sempre un pericolo e lo dimostra sullo 0-1. Il difensore, ex di giornata, segna il suo secondo gol in rosa, ancora in trasferta. In generale prova buona ma non perfetta per il numero 5, comunque il migliore tra i difensori.

Marconi 5: appare costantemente in ritardo sugli avversari, quando l’anticipo solitamente è il suo punto forte. Il giovane Raimondo è una costante spina ne fianco del numero 15, in una delle sue poche giornate no.

Lund 6: dopo le ultime uscite poco positive, torna ad essere più propositivo. Non è ancora il giocatore delle prime partite e in copertura non è sempre attento. Ma trova il modo di farsi trovare sempre in appoggio al compagno. (Dall’85’ Aurelio S.V.)

Il centrocampo

Gomes 5: non la migliore partita del numero 4 rosa, che non sembra veramente a suo agio quando deve giocare affianco a Stulac. E stavolta anche in fase di recupero è molto impreciso

Stulac 5: il regista si segnala per il calcio d’angolo che porta in vantaggio i rosanero. Unico aspetto per cui lo sloveno entra nei tabellini. Partita anonima del centrocampista, senza che riesca davvero a gestire le operazioni di manovra della squadra. (Dal 70′ Segre S.V.)

Coulibaly 5,5: la sua presenza doveva servire per garantire ai rosa maggiore presenza sulla trequarti avversaria. Invece l’altro ex Ternana si limita al compitino, senza mai provare ad incunearsi in area. (Dal 70′ Henderson 5,5: per lo scozzese lo stesso giudizio di Coulibaly).

L’attacco

Di Mariano 5,5: tanta corsa sacrificata da quinto di centrocampo più che da attaccante. La lucidità viene sempre col passare dei minuti (Dall’80’ Valente S.V.)

Brunori 6: l’unico a creare qualche pericolo nel reparto avanzato dei rosanero. Quel tiro sulla traversa avrebbe meritato miglior sorte, nel giorno della presenza numero 100 con la maglia del Palermo. Ma a parte qualche spazzo si vede poco.

Mancuso 5,5: Corini lo mette al fianco di Brunori per supportarlo e magari pungere sulle seconde palle. Ma la sterilità dei siciliani non lo aiuta.

Ternana-Palermo, le pagelle del tecnico rosanero

Corini 4: si attendevano risposte, un segnale d’orgoglio, anche solo di cinismo. Ma questo Palermo di Corini, pur passando in vantaggio, non gestisce lo 0-1 né incrementa il vantaggio. La squadra si limita a galleggiare, nonostante ad un certo punto sia addirittura in superiorità numerica. Non incidono neanche gli uomini dalla panchina. A questo punto c’è da chiedersi se anche il piazzamento ai playoff sia alla portata di un Palermo simile.

- Advertisement -spot_img

Related Articles

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli