spot_img

Telimar Palermo-Ortigia Siracusa, torna il derby: parola ai protagonisti

Torna il tanto atteso derby di Sicilia nel massimo campionato di pallanuoto maschile. Telimar Palermo e Ortigia Siracusa si affronteranno nella gara valida per la quinta giornata del Round Scudetto di Serie A1. La sfida si giocherà sabato 30 marzo alla Piscina Comunale di Palermo, con la prima palla contesa prevista per le ore 15. Ricordiamo che anche in questa occasione l’impianto del capoluogo isolano si giocherà solamente con la presenza di un gruppo di tesserati e famigliari dei giocatori autorizzati ad assistere dagli spalti, a causa dell’inagibilità della tribuna. Un vero peccato, vista la grande rivalità tra due squadre pronte a dare spettacolo.

Telimar Palermo – Ortigia Siracusa, la vigilia dei locali

Andiamo a leggere le dichiarazioni rilasciate da Marcello Giliberti, presidente del Telimar Palermo, alla vigilia del derby contro l’Ortigia Siracusa. “L’Ortigia arriva a Palermo come sempre molto carica per disputare questo grande derby, ormai da diversi anni di alta classifica. Motivo certamente di grande orgoglio per l’intera Sicilia pallanotistica, che mai in passato aveva espresso una pallanuoto maschile di così alto livello, con due squadre impegnate nel Round Scudetto e in Coppa. Sarà un match come sempre spettacolare, con una pallanuoto giocata a viso aperto, in maniera dinamica. Noi arriviamo con il nostro roster acciaccato, dopo i due ultimi durissimi match giocati in trasferta. Grande gioia per noi, invece, vedere in formazione il giovanissimo Andrea Barone, classe 2008, al suo esordio in A1. L’importante sarà approcciare al match con grandissima concentrazione, applicando alla lettera i dettami tecnico-tattici impartiti da coach Baldineti, cercando di restare in partita fino alla fine. Unico vero dispiacere avere ancora una volta la tribuna inagibile, ragione per la quale avremo modo di essere sostenuti da soli pochi nostri tesserati e famigliari accreditati, vedendoci costretti a lasciare a casa i nostri oltre mille tifosi, che ci hanno sostenuto negli scorsi anni”.

LEGGI ANCHE -> Ekipe Orizzonte Terrassa (risultato 15-9): addio alla Champions con vittoria

Parla coach Piccardo

In casa Ortigia Siracusa, alla vigilia del derby contro il Telimar Palermo, parla coach Stefano Piccardo. Ecco le sue riflessioni della vigilia: “La squadra ha assorbito quella che è stata una sconfitta importante, per il modo in cui è arrivata. Lunedì scorso abbiamo cercato di analizzare insieme i motivi per i quali non siamo mai stati realmente in partita contro lo Spandau. Sappiamo dove abbiamo sbagliato. Ciò detto, è stata una settimana particolare, perché Bitadze ha preso un colpo e ha ricominciato ad allenarsi solo mercoledì, mentre Cupido ha qualche problema e non sappiamo ancora se sarà disponibile. Come in tutte le situazioni difficili, però, bisogna cercare di fare quadrato e preparare al meglio quella che sarà una bellissima partita, perché si confronteranno due realtà che, in questi anni, hanno portato in alto il nome della Sicilia”.

Anche la riflessione di Piccardo verte sull’assenza di pubblico: “Quest’anno ci siamo incontrati due volte. La prima in Coppa Italia, una partita rocambolesca che abbiamo vinto alla fine e in cui loro erano stati avanti a lungo; la seconda in campionato, con loro che al contrario sono rientrati nell’ultima parte riuscendo a pareggiare. Domani mi aspetto una gara difficile e altamente spettacolare come tutte quelle tra Ortigia e Telimar. Sarà una partita veloce e tecnica, perché bisognerà leggere bene le difese, sarà un match anche di scontri individuali. Loro hanno grandissimi giocatori e un sistema difensivo ottimo, quindi noi dovremo fare del nostro meglio sapendo che giochiamo una gara difficile e importante. Questi sono gli anni più belli della pallanuoto siciliana, ci sono tre squadre in A1, ci sono i derby, peccato solo che domani non ci sarà il pubblico”.

- Advertisement -spot_img

Related Articles

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli