spot_img

Serena De Lise, il debutto tra le grandi nel nome di Lorenzo

Il weekend che è appena trascorso nel basket femminile non è stato uno di quelli che scorrono via tanto facilmente. Soprattutto tra le fila di una squadra che sta provando a ripercorrere quanto di buono è stato fatto negli anni passati in altri contesti. La formazione in questione è la Alma Basket Patti, compagine che milita nel campionato di Serie A2 e che presenta un’ossatura di ragazze che hanno giocato anche nella massima categoria. In mezzo a loro c’è anche una giovane ragazza, Serena De Lise, che è la protagonista di questa storia.

Ci sono tante ottime giocatrici a disposizione di coach Mara Buzzanca. Tra queste atlete che di recente hanno riscritto la storia della palla a spicchi siciliana, come Marta Verona e Liliana Miccio che sono state protagoniste del grandioso ritorno in Serie A del Verga Palermo. Le siciliane sono attualmente in lotta per la salvezza, ancor di più dopo la sconfitta patita domenica sul proprio parquet contro il San Giovanni Valdarno. Il punteggio di 70-77 ha condannato la squadra di Patti, che ha però potuto celebrare un momento particolare per sé e per una delle sue ragazze.

Il debutto tra le grandi di Serena De Lise

Mancano 31 secondi alla fine della sfida, che ormai ha preso una direzione ben precisa in favore della formazione toscana. Coach Buzzanca si gira verso la sua panchina, ormai consapevole della sconfitta, e chiama una delle ragazze sedute. “Serena” è il nome che scandisce chiaramente. Tocca alla De Lise, che ormai da qualche settimana si accomodava in panchina. La ragazza è nata nel 2007 e la sua storia è legata in maniera molto forte al basket. Anche per vicende che purtroppo hanno toccato nel profondo lei e tutta la sua famiglia.

Papà Francesco ha girato diverse grandi piazze della palla a spicchi nazionale. Alcuni esempi sono rappresentati da Trapani, Siena e Reggio Calabria, città e palazzetti che hanno avuto l’onore di vederlo giocare dal vivo con la propria maglia. Anche la mamma di Serena ha avuto una bellissima carriera sul parquet. Elena Ingargiola, infatti, ha debuttato in Serie A con un paio di anni in più della figlia, giocando a 16 anni per quella Priolo che alla fine degli Anni Ottanta avrebbe vinto lo scudetto.

Ma c’è una parentela ancor più particolare che fa commuovere. È quella con il cugino Lorenzo, rimasto vittima di un tragico incidente stradale che lo ha strappato nell’agosto del 2016 dalla vita e dalla sua passione più grande, il basket. Per questo motivo Serena De Lise ha scelto il numero 29 – quello di Lorenzo – per scendere in campo ed essere messa a referto in ogni partita. Il destino ha voluto che per questa partita la ragazza indossasse la canotta numero 10. Ma il suo debutto tra le grandi avrà sicuramente una dedica speciale.

- Advertisement -spot_img

Related Articles

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli