spot_img

Pro Recco Ortigia (risultato 10-5): campioni d’Italia ancora troppo forti

Pro Recco troppo forte per l’Ortigia Siracusa. Nella gara valida per la prima giornata della fase scudetto del campionato di Serie A1 di pallanuoto maschile, gli aretusei si arrendono con il risultato di 10-5. Un punteggio che si è andato a concretizzare in particolare nella prima metà di gara. I liguri, infatti, sono riusciti ad allungare fino al 6-2 con cui si è andati al riposo di fine secondo quarto. La seconda parte della sfida è stata un po’ più equilibrata, con i siciliani che sono riusciti a segnare con maggiore continuità. La partita era però già decisa, con i campioni d’Italia e d’Europa che iniziano questa fase finale della stagione nel migliore dei modi.

LEGGI ANCHE -> Telimar, Jurisic: “Tourcoing e Salerno unici rimpianti, faremo bene”

Ortigia, parla coach Piccardo

Andiamo ora a leggere le dichiarazioni rilasciate da Stefano Piccardo, coach dell’Ortigia Siracusa, al termine della partita vinta contro la Pro Recco. “Avevamo preparato una gara prettamente difensiva, sapendo che avremmo dovuto giocare i possessi il più a lungo possibile. Si vede però che non giochiamo da tanto tempo, c’è stata poca coesione in certi momenti, per esempio, durante le zone in movimento abbiamo sbagliato delle scelte, concedendo dei tiri che già loro da soli si vanno a prendere e che noi gli abbiamo reso troppo facili. Ma è normale, perché loro hanno certamente più ritmo partita di noi, con undici atleti che hanno disputato una gara ogni due giorni, mentre noi siamo indietro e abbiamo bisogno di lavorare. Detto questo, la squadra ha risposto bene, abbiamo cercato di non giocare una partita da vittime sacrificali, provando a fare del nostro meglio, poi di fronte, come ho già detto alla vigilia, c’era la squadra più forte del mondo”.

Piccardo pensa già ai prossimi appuntamenti, sia in campionato che in coppa: “Ora dobbiamo lavorare su quello che non è andato bene e preparare nel migliore dei modi una sfida più alla nostra portata, quella in casa, sabato prossimo, contro il Trieste. Una partita insidiosa, perché ricordo che l’ultima volta, in Euro Cup, a Catania, contro di loro abbiamo fatto una pessima figura. Dovremo lavorare bene e farci trovare pronti”.

Il tabellino di Pro Recco – Ortigia Siracusa

PRO RECCO – C.C. ORTIGIA 1928 10–5 (4-2, 2-0, 2-2, 2-1)

Pro Recco: Del Lungo, Iocchi Gratta, Zalanki 2, Cannella, Younger 1, Fondelli 2, Presciutti 3, Echenique, F. Condemi 1, Kakaris 1, Aicardi (Cap), Hallock, Negri, Rossi. Allenatore: Sandro Sukno

C.C. Ortigia 1928: Tempesti, Cassia 1, Giribaldi, La Rosa 1, Di Luciano, Cupido 2, Bitadze 1, Carnesecchi, A, Condemi, Inaba, Ferrero, Napolitano (Cap), Calabresi. Allenatore: Stefano Piccardo

Arbitri: Massimo Calabrò (Macerata, CE) e Bruno Navarra (Roma)

Superiorità numeriche: REC 3/9 + 1 rig; ORT: 3/9

Espulsioni definitive: Giribaldi (O) e Rossi (R) nel 4° tempo per raggiunto limite di falli

- Advertisement -spot_img

Related Articles

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli