spot_img

Pisa Palermo (risultato 4-3), highlights: ancora blackout rosa, decide Tramoni

La crisi del Palermo continua: a Pisa il risultato finale è di 4-3. Un’altra sconfitta pesante dopo quella netta contro il Venezia. I rosanero rimangono in dieci nel secondo tempo in virtù dell’espulsione di Gomes e buttano via il doppio vantaggio maturato nel primo tempo, affondando sotto i colpi dei nerazzurri, capaci di sbancarla grazie alle sostituzioni messe in atto da mister Alberto Aquilani. Non sono altrettanto incisive invece quelle del tecnico Eugenio Corini. È così che i siciliani scivolano al sesto posto della classifica di Serie B a 9 punti dal secondo posto.

Pisa Palermo, le formazioni ufficiali

La formazione del Pisa presenta qualche variazione rispetto alle scorse gare. In porta confermato il giovane Loria, preferito a Nicholas. La difesa è a tre con Calabresi, Caracciolo e Canestrelli. In mediana spazio ad Esteves e Marin con le fasce affidate a D’Alessandro e Barbieri. In avanti Moreo e Valoti guardano le spalle a Bonfanti.

Anche nel Palermo si registra qualche cambio. I pali sono difesi come sempre da Pigliacelli, con Ceccaroni e Nedelcearu confermati al centro della difesa, con sulle fasce Diakitè e Lund. A centrocampo il tecnico Eugenio Corini sceglie Coulibaly per sostituire l’infortunato Ranocchia, affiancandogli i soliti Gomes e Segre. Il tridente è il consueto: Di Mariano, Brunori e Di Francesco.

Pisa Palermo, risultato 0-2 all’intervallo

Il match tra Pisa e Palermo inizia subito con ritmi alti. La prima occasione è per i padroni di casa sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Esteves. Il pallone arriva sulla testa di Moreo, che lo indirizza verso la porta. Brunori però la colpisce col tacco e la manda sul palo. Sulla ribattuta la difesa rosanero in qualche modo riesce ad avere la meglio. La squadra di Eugenio Corini accusa qualche difficoltà in avvio, tanto che poco dopo Gomes si prende anche il primo giallo della partita. Poco dopo nel taccuino si aggiungerà anche Coulibaly.

Al 13’ il Palermo prova a reagire approfittando di un calcio di punizione. Di Mariano batte da posizione defilata, la difesa nerazzurra spazza ma la palla arriva a Lund che la rimette in mezzo. Segre al centro dell’area prova la rovesciata ma non trova la sfera. Le occasioni più entusiasmanti ce l’hanno gli avversari. Al 18′ cross di Moreo e colpo di testa di Bonfanti che termina alto sopra la traversa. Intanto Coulibaly è costretto a uscire per infortunio: al suo posto entra Vasic.

È proprio nel momento migliore del Pisa che il Palermo trova la via del gol. Al 25’ Di Francesco se ne va tutto da solo verso la porta avversaria, aggira gli avversari e dopo essersi accentrato la mette a giro sotto l’incrocio dei pali. Il VAR tuttavia dopo un lungo check ravvisa una posizione millimetrica di fuorigioco. La rete viene annullata. La squadra di Eugenio Corini però è in crescita e poco dopo ci riprova con una conclusione di Brunori allontanata da Loria. L’appuntamento col gol per il capitano è soltanto rimandato. Il numero 9 si prende un fallo dal limite dell’area e va a battere il calcio di punizione, mettendola direttamente dentro all’incrocio. 

I padroni di casa provano a rispondere con una conclusione completamente fuori misura di Moreo. Poi con un tiro centrale di Bonfanti che termina tra le braccia di Pigliacelli. Ammonito intanto anche Barbieri. Al 42’ ad avere la meglio sono ancora gli ospiti, con Lund che trova il raddoppio. Il danese entra in area da bomber vero e viene servito in corsa da Brunori, poi davanti al portiere col mancino non sbaglia. I nerazzurri hanno subito l’occasione per accorciare. Cross di D’Alessandro e colpo di testa di Barbieri che trova la respinta di Pigliacelli. Sul pallone si avventa Moreo che la scarica fuori. Il primo tempo di Pisa Palermo termina sul risultato di 0-2.

Pisa Palermo, risultato finale 4-3

L’avvio del secondo tempo non regala grandi emozioni. Il Pisa cerca di accorciare le distanze ma i suoi tentativi sono timidi. La prima vera occasione arriva al 57’. Un cross di Beruatto su cui respinge Ceccaroni, il pallone dopo alcuni rimpalli arriva a Bonfanti, che calcia tra le braccia di Pigliacelli. Il gol dei nerazzurri però arriva qualche secondo dopo sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Il pallone arriva fuori area a Beruatto che serve D’Alessandro. Il numero 77 si inserisce tra gli avversari e la mette in rete. Pochi giri di orologio e arriva anche il pari. Inserimento centrale di Marin che vede in mezzo all’area Bonfanti. L’attaccante sfodera una conclusione precisa sul secondo palo col sinistro.

È blackout per il Palermo, ma al peggio non c’è fine. I rosanero a 20’ dalla fine restano infatti in dieci in virtù di un doppio giallo ottenuto da Gomes. Il Pisa che sfiora anche il vantaggio con un tiro di Valoti al volo di poco alto sopra la traversa. Poco dopo Valori ci riprova sempre con Valoti. La sua conclusione forte e precisa viene respinta da un attento Pigliacelli. Sul calcio d’angolo seguente gli uomini di Alberto Aquilani chiedono un calcio di rigore per un presunto fallo di mano di Ceccaroni, ma il pallone ha colpito la spalla del difensore e l’arbitro lascia correre. È assedio nerazzurro, coi rosanero che fanno fatica a uscire dalla propria area. È Pigliacelli che intanto tiene a galla i suoi, parando anche un tiro dalla distanza di Caracciolo.

Il tecnico Eugenio Corini decide di reagire all’inferiorità numerica con un cambio: dentro Aurelio al posto di Di Francesco, tra i migliori di questa gara. È un’interruzione che fa rifiatare gli ospiti, che poco dopo si riaffacciano in area avversaria e ritrovano il vantaggio. Pestone di D’Alessandro su Vasic al 74’. Il direttore di gara non esita a concedere il calcio di rigore. Dal dischetto va Brunori, che non sbaglia. È doppietta per il capitano. 

Il Pisa però non ha nessuna intenzione di mollare. Il tecnico Alberto Aquilani mette dentro Torregrossa e Matteo e Lisandru Tramoni al posto di D’Alessandro, Calabresi e Moreo, riposizionandosi in un 3-4-3. Il numero 7 prova subito a rendersi pericoloso con un tiro alto sopra la traversa. Anche l’allenatore Eugenio Corini cambia ancora: Soleri e Graves rilevano Brunori e Di Mariano. All’84’ arriva il nuovo pareggio dei nerazzurri, proprio a firma di uno dei subentrati. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo Esteves serve Matteo Tramoni che dalla distanza inquadra la porta. I quattro difensori rosanero in traiettoria non riescono a deviarla e non ci arriva neanche Pigliacelli. 

Non è però finita. Il tecnico Alberto Aquilani mette dentro anche Veloso per Bonfanti. Al 90′ i padroni di casa riescono a portarsi in vantaggio, ancora grazie a Matteo Tramoni. Un cross verso il centro dell’area di Esteves si rivela un incubo per Lund e Ceccaroni, che non riescono a spazzare. Il rinvio del danese è sui piedi dell’a. erario, che con un destro in diagonale la mette in rete. La partita tra Pisa e Palermo finisce sul risultato di 4-3. Una Pasquetta da dimenticare per i rosanero.

LEGGI ANCHE -> Risultati Serie B oggi: colpacci esterni di Catanzaro e Reggiana

Pisa Palermo, gli highlights

Di seguito, appena disponibili, gli highlights di Pisa Palermo, gara valida per la trentunesima giornata di Serie B.

- Advertisement -spot_img

Related Articles

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli