spot_img

Pallanuoto: riscossa Ortigia, battuto Quinto e si va alla bella

L’Ortigia questa volta c’è e si vede. Partita senza storia, con i biancoverdi che piegano il Quinto e conquistano l’opportunità di giocarsi in gara 3 (mercoledì a Siracusa) l’accesso alla finale. I liguri reggono solo un tempo.

Dopo il gol in avvio siglato da Ravina, Rossi pareggia su rigore, quindi Ferrero inventa una palombella allo scadere dei 30 secondi che non lascia scampo a Pellegrini. Le due squadre combattono, Tempesti stoppa un’azione con l’uomo in meno, ma alla seconda occasione in superiorità il Quinto pareggia con Nora. Poi è un continuo botta e risposta: prima Vidovic, con una bella entrata su assist di Andrea Condemi, quindi Nora, Rossi e ancora Nora fissano il punteggio sul 4-4. Nella seconda frazione, l’Ortigia aumenta il ritmo e gestisce molto bene il pallone. Francesco Condemi segna il 5 metri che vale il sorpasso, quindi prima Cassia, con una gran botta dalla distanza, poi Ferrero, che realizza la prima superiorità del match, portano i biancoverdi a +3. A un minuto dalla fine, però, Figari, con l’uomo in più, segna il gol del 5-7 di metà gara.

Il terzo parziale, dopo l’iniziale 6-7 di Di Somma (che segna sulla ripartenza dopo un rigore realizzato da Ciccio Condemi e annullato dall’arbitro), è un monologo dei ragazzi di Piccardo. Lo stesso Ciccio Condemi chiude uno schema stupendo sulluomo in più, Tempesti para un rigore a Figari, quindi Mirarchi, in superiorità, e Cassia, dopo una bella controfuga, mettono il match sul 10-6. Nell’ultimo quarto di gara, i biancoverdi controllano, il Quinto non ne ha più e sbatte su difesa e Tempesti. Gallo, Rossi e Napolitano, con in mezzo la rete di Panerai, chiudono sul 13-7 per l’Ortigia. Una grande prova di forza, di carattere e tecnica.

- Advertisement -spot_img

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli