spot_img

Palermo, miglior attacco e peggior difesa di Serie B nelle ultime 5: rosa in up&down

Al termine di Palermo-Cremonese, ennesima gara risoltasi negli ultimi minuti dei rosa quest’anno, Eugenio Corini ha parlato di “gara da montagne russe”. Metafora forse non particolarmente originale, ma che rende perfettamente l’idea del percorso dei siciliani in questa stagione. E che fotografa perfettamente l’andamento recente del Palermo in Serie B. Una sorta di lungo up&down emotivo e tecnico che ha condizionato sin qui l’annata dei siciliani.

Dopo settimane di difficoltà a centrare lo specchio della porta avversaria per capitan Brunori e compagni, le ultime 4 partite hanno segnato una svolta improvvisa. Il tutto a danno, numeri alla mano, dell’equilibrio difensivo. Una coperta corta a cui si proverà a porre rimedio con il calciomercato di gennaio, in cui il Palermo sarà protagonista. Intanto due dati, diametralmente opposti e per questo significativi, risalta agli occhi dei tifosi. I rosanero nelle ultime 5 partite sono stati il miglior attacco e la peggior difesa del campionato di Serie B.

LEGGI ANCHE -> Risultati Serie B: pari tra Sampdoria e Bari, la classifica

Palermo da “montagne russe”: miglior attacco e peggior difesa negli ultimi 5 match

Il dato è piuttosto chiaro: la sconfitta col Catanzaro, cui fanno seguito i pari con Parma e Como e le vittorie con Pisa e Cremonese hanno portato il Palermo in vetta a due classifiche diametralmente opposte. Guardando ai risultati delle ultime 5 partite, infatti, nessuno ha segnato quanto i rosanero, che hanno ben 13 gol all’attivo. La squadra più vicina ai rosa è addirittura la Ternana con 10 reti segnate, con Parma e Venezia a 9.

Capocannonieri di questo frangente di stagione Matteo Brunori e Jacopo Segre, entrambi a 3 reti. Il primo ha concentrato gli sforzi soprattutto nella sfida col Parma, con una fantastica doppietta. Il secondo è andato a segno per 3 partite di fila, anche se i risultati arrivati a Parma e Como non hanno premiato abbastanza la costanza del numero 8. Seguono con 2 gol il centrocampista Leo Stulac e gli attaccanti Roberto Insigne e Federico Di Francesco, che hanno ritrovato la condizione fisica e il sorriso. Completano il quadro i difensori Simon Graves e Ionut Nedelcearu, al loro primo gol in maglia rosa.

Proprio la difesa però è protagonista in negativo dell’altra faccia della medaglia. Perché il Palermo ha vanificato questa eccezionale mole di lavoro in avanti con una pessima resa dietro. I rosanero sono infatti la peggior difesa delle ultime 5 gare, con 12 gol subiti. Subito dietro il Sudtirol sempre con 10 reti (stavolta subite), e poi ancora il Venezia in compagnia del Modena con 9. Si potrebbe pensare che un maggiore spostamento del baricentro in avanti del Palermo sia la causa di questi numeri. Ma è altrettanto evidente che le difficoltà in difesa sono cominciate ben prima delle ultime 5 partite.

Ritrovare la forma fisica, oltre che inserire qualche pedina in difesa, potrebbe significare per il Palermo ritrovare una stabilità, lasciando agli altri per qualche tempo un posto sulle montagne russe.

- Advertisement -spot_img

Related Articles

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli