spot_img

Palermo, Corini: “B schizofrenica ma ci siamo dentro. Da Mancuso gesto più bello”

Il Palermo torna a vincere ed Eugenio Corini può festeggiare. La prima dell’anno al “Renzo Barbera” è dolce per i rosanero, che hanno lottato fino all’ultimo minuto contro il Modena. L’ingresso di Soleri ha risolto l’inghippo, regalando ai padroni di casa 3 punti d’oro per la classifica. Approfittando del passo falso del Catanzaro contro la Feralpisalò, infatti, i siciliani sono adesso al sesto posto, a -4 dal secondo occupato dal Como, che vale la promozione diretta. Il tutto con la sessione di calciomercato invernale ancora in corso.

LEGGI ANCHE -> Palermo Modena (risultato 4-2), highlights: Soleri la vince e allontana il mercato

Corini commenta Palermo-Modena

”È una vittoria che nasce in settimana. Abbiamo lavorato mentalmente, ho chiesto loro di andare oltre. Al netto di qualche difetto, i ragazzi sono generosi e vanno forte. Per vincere bisogna andare fortissimo. È un momento schizofrenico del campionato. Ci sono tantissimo gol. È questa la Serie B. Accettiamo sempre la sfida. Oggi dopo l’1-0 abbiamo preso il pari, potevamo fare meglio. Poi l’abbiamo rimessa sul binario giusto. La voglia di vincere non è mai mancata, la volevamo tanto. I 3 punti riaccorciano la classifica, ma secondo me sarà così variabile fino a metà marzo. Dobbiamo starci dentro”, così Eugenio Corini ha commentato la vittoria del suo Palermo contro il Modena.

Nonostante ciò, il tecnico pretende ancora che si lavori ai massimi livelli per ottenere continuità. “In difesa dobbiamo lavorare e ci lavoriamo tanto. L’attitudine della squadra può portarci a soffrire, dobbiamo compensare facendo tanti gol. Non sempre però è facile farne 4 a partita. Il campionato nelle ultime giornate dà risultati particolari: prendi gol ma li fai anche”.

E sui gol realizzati: “Segre è equilibrato e partecipativo, è cresciuto molto da quando è con me. Ha fatto 5 gol, oggi anche un assist incredibile. Soleri ha letto bene e ha attaccato la profondità. È stata una gran giocata. Vedevo il pallone rotolare, ho sudato freddo. Lui e Mancuso sono entrati bene. Anche Vasic sulla traversa mi è piaciuto tanto. Sono tutte cose che ci aiutano a vincere le partite. Il gesto più bello, che certifica lo spirito su cui stiamo lavorando da tempo, è l’assist di Mancuso a Soleri per il 4-2. Quando doni al compagno, poi ricevi sicuro. Devi essere generoso e altruista. I nostri giocatori offensivi sono tornati a combattere. Vuol dire che qualcosa di buono sappiamo farlo. Al netto di qualche difetto, è una bella vittoria”.

Soleri e il mercato

Tra i marcatori di oggi c’è anche Edoardo Soleri, al centro dei rumors di calciomercato: “Soleri ha mercato perché è un bravo giocatore, già questa estate aveva richieste ma ha avuto piacere a rimanere e ha firmato il rinnovo. Finché avrà il sorriso e la volontà, starà qua. Aveva voglia di entrare e l’ho messo dentro. Io con lui vado in battaglia sempre. Poi il mercato non lo faccio io”, ha precisato Eugenio Corini.

Corini sulla classifica

Il Palermo adesso si trova in piena zona play-off, con la promozione diretta ancora alla portata. “La squadra perfetta in Serie B non esiste, ma esiste il coraggio di provare ad esserlo. Se prendiamo singolarmente gli organici, possiamo vincere contro chiunque ma anche perdere contro chiunque. È uno dei campionati più equilibrati in Europa. Dobbiamo continuare a migliorarci. La lettura delle partite è fondamentale. Faccio un applauso a chi ci ha sostenuto oggi sotto la pioggia dopo il ko col Cittadella. Abbiamo sofferto e gioito insieme. Noi abbiamo bisogno di creare questo bel clima. È stata una giornata importante. La scorsa gara la prestazione è stata buona ma non sufficiente per il risultato”.

- Advertisement -spot_img

Related Articles

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli