spot_img

Palermo, col Benevento è vittoria: rosanero cinici, la decide bomber Brunori

Il Palermo alla ricerca della vittoria perduta è ospite del Benevento che nelle ultime settimane ha dimostrato di aver rialzato la testa ottenendo quattro risultati utili consecutivi. I rosanero, al contrario, sono reduci da due sconfitte di fila rimediate contro Cosenza (3-2) e Venezia (0-1). Il match del “Ciro Vigorito” (valido per la 15a di Serie B) si chiude con il successo del Palermo per 1-0, la rete decisiva firmata da Matteo Brunori al 54′. Una vittoria importante per i rosanero che con questi tre punti supera proprio il Benevento e raggiunge quota 18 punti in classifica, uscendo dalla zona calda.

Primo tempo: prevale l’equilibrio

Il Palermo si presenta con l’ormai tipico 4-3-3 che però propone alcune novità per quanto concerne gli uomini in campo. In difesa non c’è il rientrante Ivan Marconi al quale mister Corini preferisce Davide Bettella, a centrocampo confermati sia Segre che Claudio Gomes mentre beneficia di un turno di riposo Broh sostituito da Damiani.

Al 6′ occasione colossale per il Benevento che scappa in contropiede con Nino La Gumina, l’attaccante palermitano dei campani non riesce a concretizzare. Sarebbe stato comunque tutto inutile, il centravanti dei giallorossi era infatti partito da posizione irregolare. Al 10′ ci provano ancora i padroni di casa con Farias che, servito da Forte, calcia verso la porta con la conclusione che si alza però sopra la traversa. Nei primi venti minuti di gioco il Palermo non ha mai impensierito la retroguardia di casa: né un conclusione verso la porta né un’azione offensiva degna di nota. Il Benevento, dal canto suo, non ha costruito azioni da gol da ricordare ma si è comunque proposto nella metà campo del Palermo con insistenza.

La prima volta che gli uomini di mister Corini si affacciano con pericolosità nell’area di rigore avversaria è il 25′ quando Di Mariano scappa sulla sinistra, la sua conclusione è ribattuta da Letizia. Al 31′ pericoloso ancora il Palermo con Brunori che riceve un passaggio dalla sinistra di Sala, ma riesce soltanto a guadagnarsi un corner senza riuscire a calciare. Al 35′ si rivede ancora il Benevento con Letizia, la cui conclusione da fuori area si perde sul fondo. Trascorrono due minuti e i padroni di casa vanno vicini alla realizzazione con Forte che scarica dall’interno dell’area di rigore, il suo tiro è deviato da Bettella in corner.

Al 41′ conclusione a uscire dal limite dell’area di Acampora, il suo mancino si perde sul fondo di un nulla. Nell’azione seguente si vede per la prima volta in partita Matteo Brunori che calcia dai 20 metri, il suo tiro lontano dalla porta occupata da Paleari. Senza alcun supplemento di recupero le due squadre si dirigono negli spogliatoi sul punteggio di 0-0 dopo i primi 45′.

Secondo tempo: rosanero cinici, è Brunori show

La ripresa inizia sotto il segno del Benevento. Al 47′ conclusione sbilenca di Improta bloccata da Pigliacelli, al 51′ Letizia da fuori non trova la porta. Al 54′, però, il Palermo sfrutta al massimo la prima occasione da gol e si porta in vantaggio con Matteo Brunori che trafigge Paleari con un destro potentissimo dall’interno dell’area di rigore. Grande merito va a Claudio Gomes che ruba palla a Viviani e serve proprio l’attaccante rosanero che scappa verso la porta senza lasciare scampo al portiere avversario. Trascorre appena un minuto e il Benevento si affaccia in avanti con La Gumina che tenta il tiro a giro, blocca Pigliacelli. Al 59′ mister Cannavaro ne cambia tre: dentro Tello, Simy e Schiattarella rispettivamente per Farias, Forte e Viviani. Al 66′ tegola per i padroni di casa che perdono per infortunio Nino La Gumina, al suo posto Kubica.

Continua la girandola di cambi, questa volta è il turno del Palermo che decide di inserire Jeremie Broh al posto di Samuele Damiani. Attacca in modo confuso il Benevento che al 69′ ci prova con una conclusione da fuori di Acampora, il suo mancino si perde sul fondo. Non trascorre neanche un minuto e Brunori prova a inventarsi il gol della stagione, recupera palla a centrocampo e prova a beffare Paleari con un pallonetto ma la sfera ferma la sua corsa sul palo. Al 71′ doppio cambio in casa Palermo: Crivello e Vido prendono il posto rispettivamente di Sala (piccola botta rimediata) e Valente.

Da qui in poi la gara inizia ad innervosirsi. Partita spezzettata con poche occasioni da rete create se non in modo confuso per lo più dal Benevento che inizia ad attaccare in massa. A dieci minuti dal termine altri due ingressi in casa rosanero: Soleri rileva Brunori mentre Marconi va a rinforzare la linea difensiva prendendo il posto di Di Mariano. Minuto 81′ traversone dalla sinistra di Masciangelo che viene bloccata in uscita alta da Pigliacelli. A sei minuti dalla fine tra le fila dei campani entra anche Pastina al posto di Leverbe. All’87’ ci prova Simy con uno stacco di testa, la sfera si perde sul fondo. Due minuti più tardi grande occasione per Improta che non trova l’angolo per un soffio, il suo esterno destro termina sul fondo.

Durante i sette minuti di recupero assegnati dall’arbitro il Palermo avrebbe l’occasione di raddoppiare, ma Soleri su assist di Vido si fa ipnotizzare da Paleari. Errore che non pesa per la compagine guidata da mister Corini che torna alla vittoria superando per 1-0 il Benevento e uscendo così dalla zona retrocessione.

- Advertisement -spot_img

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli