spot_img

Messina, Modica: “C’è amarezza, leggerezze si pagano. Attendo rinforzi”

Giacomo Modica, allenatore del Messina, ha parlato in sala stampa al termine della gara persa 1-2 contro l’Audace Cerignola. Una sconfitta arrivata al termine di una sfida non particolarmente brillante da ambo le parti. Le occasioni che si possono contare sono poche, figlie forse di una condizione atletica lontana dal cento per cento. Entrambe le formazioni erano inoltre prive di numerosi giocatori, il ché ha limitato e di molto le scelte dei due tecnici.

Messina, Modica: “Le leggerezze si pagano, ma complimenti ai ragazzi”

Queste le parole di Modica al termine di Messina-Audace Cerignola: “C’è grande amarezza visto che dopo il pari avremmo avuto, senza sfruttarla a dovere, l’occasione per andare in vantaggio. Devo fari i complimenti ai ragazzi per la prestazione, anche se resta la ferita per il risultato. Guardiamo avanti, ci ritroveremo in settimana per analizzare quanto di buono e meno buono abbiamo fatto”.

Il tecnico sottolinea come gli episodi abbiano deciso la gara. Soprattutto l’occasione dell’espulsione di Lino Ortisi: “Come spesso accade nel calcio, le leggerezze si pagano. Inizialmente c’è stata la volontà di vincere la partita, una volta in 10 abbiamo provato a non perderla. Qualche lettura è stata fatta male, come in occasione della seconda rete avversaria. Sarebbe stato un punto fantastico per dare continuità ai nostri risultati. Ora testa alla prossima gara”.

Modica: “Bene Rosafio e Zunno. Gran segnale da Ragusa”

Nell’analisi della partita di Modica c’è spazio per due giocatori del Messina: Marco Rosafio e Marco Zunno. I due secondo il tecnico hanno ben figurato nella partita: “Rosafio ha fatto benissimo, si è mosso bene, con tanta voglia. Ha regalato un paio di belle giocate e qualche pallone per Plescia e Franco. Zunno? Calciatore di qualità, ma deve essere meno ossessionato dal gol”.

Ma il segnale maggiore lo ha dato il capitano, Nino Ragusa. Il numero 90 è rimasto in campo per un tempo in un ruolo non suo, il terzino sinistro, pur di non abbandonare i compagni in difficoltà. Un segnale che Modica ha apprezzato: “Ragusa mi ha detto che si sarebbe sacrificato da terzino. Ha dato un bel segnale a tutto il gruppo. Ma tutti oggi si sono impegnati alla grande. Nell’economia della partita l’impegno totale non si discute, al netto degli errori. Bene l’aver forzato la giocata per tentare di vincere”.

Modica: “Calciomercato? Non faccio il rompiscatole ma…”

Chiosa finale di Modica sul calciomercato del Messina. Ieri il tecnico ha sottolineato un po’ polemicamente come le mosse dei giallorossi si siano limitate sin qui all’arrivo del solo Rosafio. Eppure dopo le rescissioni di qualche giorno fa, a cui si aggiungono le assenze di Damiano Lia e Simone Buffa per infortunio, mostrano una rosa con diverse falle

Al momento sembra che molte delle chance di permanenza in categoria dei peloritani passino dal calciomercato. E Modica lo ribadisce: “Dal calciomercato mi aspetto qualcosa, è evidente. Non aggiungo altro, resto in attesa. Sennò passo per il rompiscatole della situazione. C’è fiducia, sappiamo che il presidente vuol intervenire”.

- Advertisement -spot_img

Related Articles

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli