spot_img

Catania, Welbeck: “Io qui per Lucarelli, rosa forte con grandi potenzialità”

Nana Welbeck si presenta ai tifosi del Catania per la seconda volta. Il guerriero del centrocampo è pronto a rimettersi sul terreno di gioco per rappresentare al meglio la maglia rossazzurra: “Ovviamente sono contentissimo di ritornare, non posso nasconderlo. Sono venuto qui la prima volta in punta di piedi e sono stato accolto benissimo. Sono diventato un guerriero per i tifosi e spero di esserlo ancora”.

Il giocatore ha già fatto innamorare in passato i tifosi del Catania. Inoltre Welbeck conosce già Cristiano Lucarelli ed è molto felice di tornare a lavorare con lui: “Conosco la città, conosco l’ambiente, conosco i tifosi e conosco molto di questa città. Non nascondo l’entusiasmo che ho provato appena ho sentito il nome del Catania. Il rapporto con Lucarelli ha inciso tantissimo. Devo dire che è una delle componenti per cui sono tornato. Conoscevo il mister e il suo staff, poi ho visto la rosa e non può non essere competitiva. Anche questo mi ha spronato a tornare”.

Catania, Welbeck applaude la squadra

Welbeck è tornato al Catania da un paio di giorni e ha già iniziato a lavorare sotto la guida di Lucarelli. Il mediano, però, non dimentica i trascorsi felici a Catanzaro: “Io sono qua da un paio di giorni e pian piano sto capendo. Il mister chiede di essere duttili ma anche di essere molto tosti e cinici. Mi porto dietro tantissimo da Catanzaro, sono stati anni pazzeschi in cui ho imparato tanto. Ho smussato tante parti di me, la promozione è la prima cosa a cui penso”.

LEGGI ANCHE -> Calciomercato Catania, Cianci bomber per Lucarelli: fu vicino anche al Palermo in C

Infine si parla delle potenzialità del Catania e del numero scelto da Welbeck. La squadra si presenta molto forte e lui si dice pronto a dare tutto: “Le potenzialità sono tantissime, la società e le persone che ho visto oltre ai giocatori sono importanti. C’è coesione tra gruppo e staff. La maglia numero 23 è una di quelle rimaste, è uno dei numeri che mi si addice un po’. Gli altri miei numeri soliti erano tutti presi”.

- Advertisement -spot_img

Related Articles

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli