spot_img

Catania-Juve Stabia, pagelle: Castellini goleador, Costantino ancora abulico

Andiamo a vedere le pagelle di CataniaJuve Stabia. La gara, valida per la 27a giornata di Serie C Girone C, si è conclusa con il risultato di 2-0 in favore dei rossazzurri. Una vittoria che è arrivata grazie alla doppietta del difensore Castellini, autore di una rete per tempo. Una prova autoritaria quella dei padroni di casacontro la capolista del girone, che è stata regolata con una prestazione di carattere e cinismo in una gara a dir poco perfetta. Così è avvenuto il ritorno alla vittoria per la squadra allenata da Cristiano Lucarelli, davanti a poco più di 16.000 spettatori.

Catania-Juve Stabia, le pagelle rossazzurre

Andiamo a vedere quali sono i top e i flop dei rossazzurri. La palma di migliore spetta sicuramente ad Alessio Castellini, che questa sera ha curato in tutto e per tutto la mancanza di cattiveria di Rocco Costantino, che invece è il peggiore in campo per i suoi limiti sotto porta mostrati sin dal suo approdo in maglia rossazzurra.

Difesa

ALBERTONI 6 – Prima mezz’ora da spettatore non pagante è superlativo sul tiro di Adorante sul quale per fortuna Candellone sbaglia.

BOUAH 6,5 – Parte a spron battuto, ma commette una leggerezza dopo la respinta di Albertoni sul tiro di Adorante. Per il resto del match tiene bene la retroguardia soprattutto nei cross in area

QUAINI 7 – Tiene bene la difesa con recuperi che hanno del miracoloso e svolge anche compiti da regista all’occorrenza

MONACO 6,5 – Non ha molto da lavorare grazie anche all’imprecisione degli avanti gialloblu. Rispetto alle ultime partite si notano grandi progressi

CASTELLINI 8,5 – Con il primo gol conferma le sue doti di buon colpitore di testa, mentre nel secondo mostra come stasera abbia curato in tutto e per tutto l’abulia del reaprto avanzato rossazzurro. Si sacrifica sia per la fesa di contenimento che per quella di spinta

Centrocampo

CHIRICO’ 7 – Sempre presente quando c’è da inventare non si risparmia mai in fase di impostazione e cerca sempre l’uno contro uno contro l’avversario. (Dall’87’ CHIARELLA s.v.).

WELBECK 6,5 – Rimedia un’ammonizione che poteva essere evitata, ma svolge il suo compito di interditore con il coltello tra i denti come è nel suo stile in ogni lato della mediana e all’occorrenza anche in fase difensiva.

TELLO 6 – Qualche leggerezza di troppo in fase di impostazione, sembra spaesato in alcune fasi del match. (Dal 78′ NDOJ s.v. – Esordio in maglia rossazzurra per il nuovo centrocampista, che inizia a familiarizzare anche con l’erba del “Massimino”).

CICERELLI 7 – Orchestra l’azione partendo dalla sua fascia di competenza e sfiora anche un eurogol. Si sacrifica come meglio può per innescare gli attaccanti. (Dal 77′ MARSURA 5,5 – Commette un’ingenuità con Piovanello, ma quest’ultimo viene ammonito in seguito per simulazione. Evanescente per il resto).

PERALTA 6,5 – Fa da rifinitore per gli affondi di Costantino, anche se perde ogni tanto qualche pallone di troppo. (Dal 64′ ZAMMARINI 6,5 – Seppur chiamato poche volte in causa sulla trequarti dimostra di essere indispensabile).

Attacco

COSTANTINO 5,5 – Un’altra volta incolore la prova del numero 9 rossazzurro. Tenta troppo l’azione personale e fallisce un’occasione quasi a tu per tu con Demba. (Dal 64′ DI CARMINE 6 – Appena entrato sul terreno di gioco fa sentire il suo peso, ma viene ammonito per fallo su Demba)

Pagelle Catania-Juve Stabia: il giudizio sul tecnico etneo

LUCARELLI 7,5 – Gestisce nel migliore dei modi i cambi effettuandoli nel momento di maggiore difficoltà della squadra, nel quale ha cercato in tutti i modi di tenere i suoi ragazzi.

- Advertisement -spot_img

Related Articles

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli