spot_img

Catania, Grella: “Club tornerà dove merita. Presto andremo in Australia”

Vincenzo Grella, per tutti “Vince”, è ormai un punto di riferimento del nuovo Catania, forse uno dei simboli più riconoscibili di questa fase. Sempre presente alle partite dei rossazzurri e concentrato al 100% sul progetto, rappresenta la volontà del gruppo Pelligra di radicarsi col territorio. Inoltre fornisce tutto il suo bagaglio d’esperienza, costruito negli della Serie A e con la Nazionale Australiana. In un’intervista rilasciata a Goal.com, Grella ripercorre il suo passato ma inevitabilmente è proiettato verso il futuro della squadra di cui è Vice Presidente e Amministratore Delegato.

LEGGI ANCHE -> Catania, Ferraro: “Vogliamo i tre punti a San Cataldo. Critiche? Parla la classifica”

Catania, Grella: “Qui per riportare rossazzurri in alto, focalizzato sui giovani catanesi”

Avendo il termometro della piazza, visto il suo lavoro costante in città per gestire la squadra, Grella parla dell’entusiasmo creatosi intorno ai rossazzurri: “Si sente una grande attesa nei nostri confronti. Dopo tanti anni di grande difficoltà si era perso il contatto con la gente. Ora, piano piano, riceviamo fiducia non solo per i risultati, ma tramite i nostri atteggiamenti. Vediamo ogni domenica grande entusiasmo e voglia di rinascita”. E naturalmente questo entusiasmo si riversa anche in lui, che alacremente lavora per far crescere la squadra: “Sto vivendo intensamente questa esperienza. Il mio è un lavoro molto impegnativo ma stimolante. Sento di avere una grande responsabilità della famiglia Pelligra, che investe tanti soldi: voglio che faccia una bella figura e che il Catania torni dove merita”.

Grella batte poi il ferro su un concetto molto caro anche al d.s. del Catania Antonello Laneri. Infatti la squadra è stata costruita con la volontà di ricreare un legame con la città grazie a tanti giocatori nati nel capoluogo etneo. Questa “catanesità” Grella la estende al settore giovanile: “Non escludo qualche tipo di collaborazione col calcio australiano, ma per il settore giovanile il mio grande focus è la provincia di Catania. Vogliamo trovare appoggi in Sicilia per mantenere i ragazzi qui e cercare di bloccare questa partenza verso il Nord per giocare. In Australia c’è qualche ragazzo giovane interessante, ma la priorità sono i ragazzi catanesi”.

Grella: Possibile tournee in Australia in futuro, Ferraro fa un ottimo lavoro

Quasi un classico delle proprietà straniere (oggi non solo per loro) è portare in giro per il mondo le proprie squadre. Ovviamente il patron del Catania, Ross Pelligra, ha già espresso il desiderio di veder giocare i rossazzurri in Australia, essendo lui nativo di Melbourne. Ma per Grella non è ancora il momento: “Forse non nel 2023, ma andiamo al 100%: voglio preparare prima una squadra forte perché non voglio perdere i vari tornei. Il presidente che mi stressa ogni giorno perché lui vorrebbe portare la squadra subito in Australia per fare un giro, ma lo sto bloccando un po’. Voglio preparar tutto per il meglio e fare bella figura per tutta la gente della Sicilia”.

Chiosa finale su un altro dei protagonisti di questo Catania che tanto bene sta facendo in Serie D. Si tratta del tecnico degli etnei Giovanni Ferraro, già vincitore del massimo campionato dilettantistico col Giugliano. Per lui Grella ha solo parole di stima: “Sta facendo un ottimo lavoro. Noi siamo molto esigenti: sa che la sua conferma si guadagna con ogni allenamento, non c’è nulla di scontato in questo club”.

- Advertisement -spot_img

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli