spot_img

Calciomercato Palermo, tempi lunghi: a destra piace Oukhadda ma prima le uscite

Il calciomercato del Palermo stenta a decollare. Se altre squadre di Serie B hanno già messo in campo i nuovi acquisti, il club di Viale del Fante deve ancora ufficializzare il primo. È ormai prossimo l’arrivo in Sicilia di Filippo Ranocchia, con visite mediche e firme ormai in via di definizione. Il centrocampista di proprietà della Juventus dovrebbe essere già a disposizione di Eugenio Corini per la partita col Modena. È, però, sostanzialmente l’unico.

Sebbene il club di Viale del Fante abbia anche altre esigenze per rinforzare la sua rosa, il City Group non sembra avere molta fretta. Le trattative stanno andando avanti con tempi lunghi. I siciliani hanno avviato diversi sondaggi, ma di accordi veri e propri non ne sono stati ancora trovati. Anzi, arrivano anche nomi nuovi, come quello di Shady Oukhadda, che si aggiunge alla ricca lista di nomi per la fascia destra stilata in questa sessione invernale del calciomercato del Palermo.

Calciomercato Palermo, City Group senza fretta: le trattative non decollano

È da precisare che se il calciomercato del Palermo stenta a decollare è a causa di determinati aspetti, legati soprattutto alla composizione dell’attuale rosa. La lista degli over 23 è piena, con alcuni giocatori prossimi alla scadenza. Tra questi Ivan Marconi, Ales Mateju e Nicola Valente. Tutti calciatori con un passato da titolare che oggi fanno fatica, per un motivo o per un altro, a vedere il campo. Lo stesso discorso vale per giocatori con contratti a lunga scadenza, come Edoardo Soleri e Ionut Nedelcearu (rientrato nelle gerarchie per l’assenza di Fabio Lucioni)

È da capire chi di loro si inserirà nella lista di calciatori in uscita in questa sessione invernale. Per alcuni di questi c’è qualche offerta: su Valente è vivo l’interesse di Avellino e Cesena, per Soleri si sono mosse Modena, Pisa e Brescia. Altri invece hanno ricevuto qualche sondaggio e nulla più. Prima di lasciare andare chiunque di loro, però, sarà necessario fare i conti con le volontà dei diretti interessati. A contorno, intanto, c’è anche l’atteggiamento tanto scrupoloso quanto attendista del City Group.

La proprietà non ha nessuna voglia di sbagliare investimenti in una sessione di calciomercato difficile come quello di gennaio. Ma al contempo qualche possibile obiettivo è sfumato perché il Palermo non ha potuto o voluto affondare il colpo. L’esempio è soprattutto relativo ad alcuni giocatori andati in Serie A. Tra cui Santiago Pierotti, ufficializzato dal Lecce, e Daniele Verde, in dirittura d’arrivo col Cagliari. È chiaro però che la squadra avrebbe meritato qualche correttivo già in vista del primo match del girone di ritorno.

Il nodo terzino destro: il nome nuovo è Oukhadda, ma non si molla Amian

Tra i reparti che danno maggiore allarme in questa sessione di calciomercato del Palermo c’è la difesa, con la questione relativa al terzino destro che tiene banco ormai da tempo. In questi giorni si sono succeduti diversi nomi: alcuni legati a sondaggi, altri a qualcosa di più.

Uno dei candidati Kelvin Amian dello Spezia. Il calciatore è conteso da più squadre, ma quelle maggiormente interessate sembrano appunto il Palermo e il Bologna. I felsinei fanno leva sul rapporto tra il difensore e Thiago Motta, che lo ha allenato proprio in Liguria, oltre che sulla categoria superiore. Ma è il club di Viale del Fante che avrebbe messo sul piatto l’offerta migliore, provando a prende il giocatore a titolo definitivo. La controparte offre invece un prestito con diritto di riscatto.

Per non farsi trovare impreparati, i rosanero stanno vagliando altre piste. Un altro dei nomi era quello di Lorenzo Dickmann, ma la pista sembra essersi allentata. Secondo Tuttosport se ne è aperta piuttosto un’altra legata a Shady Oukhadda del Modena. In gialloblù ha esordito molto bene in categoria, giocando 47 partite in un anno e mezzo, fornendo 3 assist. Un giocatore solido che potrebbe fare a caso del Palermo, che potrebbe sistemare un reparto che vede, oltre Ales Mateju, anche Alessio Buttaro in quel ruolo. Ma, come detto, senza uscite non si potrà sbloccare il calciomercato in entrata dei rosanero.

- Advertisement -spot_img

Related Articles

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli