spot_img

Bari, Marino: “Vittoria Palermo meritata ma 3-0 eccessivo. Rigore su Menez netto”

Pasquale Marino mastica amaro per la sconfitta del suo Bari sul campo del Palermo. Il tecnico dei galletti sottolinea la forza dell’organico degli avversari di serata: “Il Palermo sappiamo che ha due squadre, è un organico forte che è stato ulteriormente rafforzato. È completo in tutti i reparti. Nel primo tempo siamo stati rinunciatari e abbiamo rischiato, subendo il gol alla fine. Nel secondo tempo siamo stati in partita e avevamo l’occasione di pareggiarla, poi si è chiusa su una disattenzione su calcio piazzato. C’era il tempo per rimediare, siamo stati ingenui. Il 3-0 sulla palla persa il match si è chiuso”.

Il tecnico di Marsala ha posto l’accento anche su alcune decisioni arbitrali a suo dire controverse. In particolare un presunto rigore non assegnato nel primo tempo, su un contatto tra Menez e Insigne: “Al di là del risultato, che il Palermo ha meritato, qualche episodio non mi è piaciuto. Con un rigore su Menez sarebbe potuta cambiare la partita. Se i rigori ci sono, si dovrebbero dare. L’ho rivisto e per me è netto, non capisco come lo abbiano analizzato. Nel complesso però va bene così. La vittoria del Palermo è stata meritata. Non so se sono a rischio, non posso rispondere. Ho parlato solo coi ragazzi”.

Bari, Marino non cerca alibi a Palermo

Il Bari è giunto a Palermo con tante assenze, ma Marino non cerca alibi. Anche gli stop last minute di Ricci e Sibilli non giustificano un risultato del genere: “Non parlo degli assenti, non cerchiamo alibi. Ce ne mancavano comunque tanti ed è ovvio che ci dispiace. Chi ha giocato ha fatto il suo lavoro. Per il mercato, quando arrivano giocatori che non giocano da molto tempo, ci vuole tempo per farli arrivare ad una condizione fisica importante”.

“Il campionato però intanto va avanti – prosegue Marino – e se non si fa risultato gli obiettivi si allontanano. Dobbiamo reagire, non possiamo permettercelo. La settimana scorsa la sconfitta è stata pesante. Si è visto che nel primo tempo siamo stati troppo timidi, ma l’avversario era sicuramente di qualità superiore alla nostra”.

LEGGI ANCHE -> Palermo, Corini: “Col Bari vittoria di spirito, salvataggi di Brunori come gol”

La crisi del Bari

Marino prova ad analizzare la crisi del Bari. In particolare ci si interroga sul punto di partenza di questa serie negativa: “Il periodo negativo arriva da diversi fattori. Le sconfitte lasciano scorie. Il risultato di 3-0 è eccessivo. Dobbiamo lavorare su tutto, cercando di recuperare le condizioni fisiche di chi è indietro e pensando anche all’aspetto psicologico, oltre che alla tattica. Si deve migliorare in tutto”.

- Advertisement -spot_img

Related Articles

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli