spot_img

Balotelli e quel Catania Inter 3-1: “Litigai con Mourinho e mi lasciò a Milano”

Mario Balotelli protagonista del programma “Mucchio Selvaggio” in onda su YouTube e presentato dal noto cantante Fedez e da Luis Sal. L’attuale attaccante in forza agli svizzeri del Sion ha parlato della propria carriera a 360 gradi ripercorrendo momenti e tappe che l’hanno condizionata nel bene e nel male. Il ragazzo nato a Palermo e poi cresciuto a Brescia aveva davanti a sé un futuro a dir poco roseo, il suo carattere non proprio tranquillo gli ha chiuso definitivamente le porte del grande calcio.

Balotelli e la trasferta mancata a Catania: il racconto da Fedez

SuperMario Balotelli è tornato a raccontare alcune vicende che hanno rappresentato la propria carriera. Il suo modo di gestire le situazioni, il più delle volte, lo ha condotto sulla strada sbagliata e per tale motivazione non è mai riuscito a ottenere il massimo dalle proprie potenzialità. Un episodio che conferma alcune delle caratteristiche del suo carattere concerne la sfida di campionato tra l‘Inter (dove allora giocare Balotelli) e il Catania. Era il 12 marzo 2010 quando al “Massimino” era prevista la sfida tra i padroni di casa e i nerazzurri, gara valida per la 28a giornata del campionato di Serie A. Un match perso dai nerazzurri per 3-1, sebbene nel suo racconto Balotelli affermi che il risultato finale fosse stato di 2-1.

Prima della partenza per la trasferta in Sicilia, Balotelli ebbe un alterco con Josè Mourinho che decise di farlo scendere dal pullman e rispedirlo di conseguenza a casa. L’ex centravanti del Manchester City, nel corso dell’intervista rilasciata a “Mucchio Selvaggio”, ha dichiarato quanto segue: “Appena usciti da Appiano ebbi un diverbio con mister Mourinho proprio nel pullman, non mi ricordo nemmeno il motivo. Mi ricordo soltanto che scesi dal pullman, presi la macchina e tornai a casa; quella fu la partita che poi l’Inter perse 3-1”.

Catania Inter 3-1: Muntari espulso dopo 60” e il cucchiaio di Mascara

Una sfida a dir poco complicata quella di quel 12 marzo 2010, davanti al Catania infatti si presentava l’Inter di Mourinho che a fine stagione si laureerà campione d’Italia. I nerazzurri passarono in vantaggio grazie alla rete siglata da Diego Milito al 54′, ma gli etnei al 71′ trovarono la via del pari grazie a Maxi Lopez che depositò sfruttando l’assist di Alvarez. All’81 la svolta della gara, espulso Muntari e calcio di rigore per gli etnei trasformato da Beppe Mascara che beffò Julio Cesar con un perfetto cucchiaio. All’89’ a mettere il punto esclamativo sulla partita ci pensò Jorge Martinez che si fece beffe della difesa ospite e siglò la rete del definitivo 3-1.

- Advertisement -spot_img

Related Articles

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli