spot_img

Balata: “Il Palermo è tornato grande, Mirri ha sofferto. Centro sportivo fondamentale”

Il presidente della Lega B, Mauro Balata, presente in quel di Torretta nel giorno in cui si sono avviati ufficialmente i lavori in merito alla costruzione del nuovo centro sportivo del Palermo. Balata, intervenuto ai microfoni dei cronisti presenti, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: “Il Palermo è tornato tra i grandi a pieno titolo grazie a Mirri, un presidente lungimirante che ha accettato delle sfide e ha sofferto molto. Adesso si proietta ancora più in alto, anche investendo nelle strutture. La capacità di progettare il futuro è fondamentale”.

Sulla Serie B

Il presidente della Lega B, Mauro Balata, presente a Torretta nel giorno dell’inizio dei lavori per il nuovo centro sportivo, ha detto la sua in merito all’attuale campionato cadetto: “Già lo scorso anno la Serie B è stata stupenda, adesso stiamo superando ogni record in termini di presenza di spettatori e di audience. Il prodotto è in crescita non soltanto a livello sportivo, ma anche a livello multimediale e tecnologico. Abbiamo apportato delle novità importanti. È un vero e proprio laboratorio, un punto di riferimento che deve servire a far crescere l’intero sistema”.

Secondo il presidente Balata costruire realtà come il centro sportivo del Palermo è fondamentale. Un metodo per migliorare la sostenibilità nel calcio: “Una società funziona anche quando è anche capace di produrre investimenti come un centro sportivo, come ha fatto il Palermo. Anche altre società stanno portando avanti questo genere di progetti. Poi si tratta di avere anche progetti sportivi in grado di avere maggiore sostenibilità. Meccanismi che consentano di evolversi e di crescere”.

Il calcio verso la riforma

Un calcio che deve passare dalla rivalutazione dei giovani. Il presidente della Lega B in questo senso richiede l’attuazione di nuove norme: “I giovani per noi sono un altro tema importante ma anche difficile. Dobbiamo sforzarci di lavorare affinché i giovani calciatori italiani siano agevolati o abbiano le stesse opportunità dei giovani stranieri. In questo modo recupereremo anche alcuni talenti dei nostri vivai”.

LEGGI ANCHE -> Palermo, Mirri: “Otterremo permanenza in B, progetto City Group a lungo termine”. E sullo Stadio…

Torna attuale in tal senso la riforma del sistema calcio. Balata chiude invocando l’intervento di tutte le istituzioni: “Per noi il progetto di riforma presentato da Gravina è una base. Aspettiamo che tutti gli altri attori della riforma ci dicano il loro pensiero. Questo sistema dopo 30-40 anni va rivisto, ammodernare e reso più competitivo rispetto agli altri campionati europei”.

- Advertisement -spot_img

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli