spot_img

Aspra, primi colpi di calciomercato in difesa: ecco D’Angelo e Procida

Angelo D’Angelo e Stefano Procida sono i primi colpi di calciomercato dell’Aspra. La società appena promossa nel campionato di Promozione ha deciso di blindare il proprio reparto difensivo. E così dopo le prime conferme dei protagonisti della cavalcata dall’anno scorso in Prima Categoria, è arrivato il momento dei primi botti. In precedenza i gialloverdi avevano annunciato la permanenza in squadra di alcuni pilastri. Tra questi capitan Raffaele Palazzo, il portiere Antonio Cascione, il bomber Antonio Vitrano e la freccia della fascia Gabriele Marguglio.

LEGGI ANCHE -> Don Carlo Misilmeri, Balistreri: “Qui sembra di essere tra i professionisti”

Il primo posto della compagine gialloverde risponde al nome di Angelo D’Angelo. 13 anni di Serie D e 6 di Eccellenza conditi da tre titoli. Si cala per la prima volta in carriera nel campionato di Promozione e lo fa per i nostri colori e per il nostro progetto. Difensore classe ’87 che ha vestito le maglie di club come Reggina, Città di Messina, Sancataldese, Vibonese, Siracusa, Vittoria e Acireale per citarne solo alcune. Il ds Frittitta mette il primo mattone nella nuova retroguardia di mister Correnti.

L’altro colpo dell’Aspra, come scritto, è Stefano Procida. Atleta arcigno e dalla grande visione di gioco, la scorsa stagione in Eccellenza ha contribuito in maniera importante alla classifica del Marineo. La sua carriera inizia nel settore giovanile del Torino e del Napoli collezionando diverse panchine in Serie A. Protagonista in diverse edizioni del Torneo di Viareggio, esordisce in C1 con la Ternana e gioca l’anno dopo per l’Alessandria di Maurizio Sarri dove sfiora la promozione in B. Dopo l’esperienza in Belgio al Visè, tanta Serie D ed Eccellenza con Licata, Vibonese, Derthona, Porto Tolle, Cuneo, Pinerolo, Akragas e Pavia. Adesso, la prima esperienza in Promozione con i nostri colori.

- Advertisement -spot_img

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli