spot_img

Ascoli, Viali: “Palermo con organico top, ma sarà gara aperta. Nestorovski…”

William Viali, allenatore dell’Ascoli, ha presentato oggi in conferenza stampa la prossima sfida contro il Palermo. Il match si disputerà nell’impianto marchigiano dello stadio Cino e Lillo Del Duca sabato 16 settembre alle ore 14. Il tecnico bianconero deve fare i conti con diverse situazioni legate ai singoli, tra infortunati ed ex pezzi pregiati sul mercato rimasti alla fine ad Ascoli. Ma il tecnico è ottimista e anzi pensa che i suoi saranno pronti a battagliare ad armi pari contro il Palermo.

LEGGI ANCHE -> Ascoli-Palermo, i precedenti: allo stadio Del Duca l’ultima vittoria pre-fallimento

Ascoli, Viali: “Cambiato tanto sul mercato, Nestorovski entusiasta”

Queste le parole di Viali alla vigilia di Ascoli-Palermo: “È cambiato tanto sul finire del calciomercato, perciò la sosta è stata utile per amalgamare nuovi e vecchi e per migliorare i nostri principi. Ci sono tanti giocatori che hanno bisogno di fare minuti. Adjapong sta facendo riabilitazione e almeno 2/3 settimane ancora sarà fuori. Bayeye è pronto per giocare in quel ruolo e quindi siamo coperti”. 

Falasco ha parlato con me e il patron” prosegue il tecnico, che parla a chiare lettere della situazione di un profilo ricercato sul mercato e sondato anche dal Palermo in estate. “Si sta mettendo a disposizione, dovrà lavorare molto per riconquistarsi il posto dopo quanto successo in sede di calciomercato. Nestorovski non era a disposizione in questi giorni causa convocazione, però lo vedo brillante ed entusiasta. Di Tacchio lavora per trovare la migliore condizione. Milanese sta bene, possiede caratteristiche che non avevamo a centrocampo”

Viali: “Palermo, grande organico ma domani gara aperta”

I prossimi avversari dell’Ascoli sono per il tecnico dei marchigiani una squadra da tenere sotto osservazione. Ma sul campo ritiene di potersela giocare: “Il Palermo ha un grande organico, con un allenatore molto bravo e organizzato. Li rispettiamo ma crediamo nella nostra voglia di ripartire. Domani la squadra farà una gran partita. Sarà un match aperto, in cui serve essere bravi anche in fase di non possesso”. 

Viali torna poi sul match perso contro il Sudtirol, prima della sosta. Una sconfitta figlia anche di alcuni errori di singole, che però il tecnico non vuole colpevolizzare. Inoltre da indicazioni sulla possibile difesa che si potrà vedere in partita: “L’1-3 di Bolzano non è solo colpa Bellusci e Botteghin. Ci sono stati errori ma la prestazione non è stata così deficitaria. Quaranta è recuperato, Bogdan ha qualche problema fisico e non ci sarà”. 

Infine si spende nel fare i complimenti a Pedro Mendes, attuale capocannoniere dell’Ascoli di Viali con 3 reti: “Corre come un centrocampista, sprinta come un’ala e contrasta come uno stopper. Il giocatore ideale per ogni allenatore. Ha un’anima degna di questa società e deve esserne un leader”.

- Advertisement -spot_img

Related Articles

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli