spot_img

Akragas, si fa sul serio: avanzata la richiesta di ripescaggio in Serie D

Dopo tante voci, arriva finalmente anche l’ufficialità. L’Akragas ha ufficialmente presentato la richiesta per ottenere il ripescaggio nel prossimo campionato di Serie D. La formazione della città dei Templi ha valutato il da farsi fin dai giorni successivi alla sconfitta nella finale nazionale dei playoff di Eccellenza, maturata nel doppio confronto con i pugliesi del Martina Franca. Ora però il Gigante ha rotto gli indugi e ha presentato la necessaria documentazione alla Lega Nazionale Dilettanti.

A dare l’annuncio è stato lo stesso club agrigentino. Questa la breve nota pubblicata sui profili ufficiali della società: “La Società SSD Akragas 2018 comunica che ieri, giovedì 7 luglio, ha provveduto a depositare, presso la LND dipartimento interrogionale, la domanda di ripescaggio per l’ammissione alla Serie D per la stagione 2022/2023”.

LEGGI ANCHE -> Don Carlo Misilmeri, Balistreri: “Qui sembra di essere tra i professionisti”

La conferma di tale richiesta è arrivata anche dalla LND nazionale. Sono 23 le squadre che hanno richiesto il ripescaggio per la stagione sportiva 2022/2023. In primis le formazioni provenienti dai Comitati Regionali, ovvero Agropoli, Akragas, Borgaro Nobis, Atletico Ascoli, Città di Isernia S. Leucio, Cittadella Vis Modena, Colorno, Giorgione, Giugliano 1928, L’Aquila, Livorno e San Marzano. In secondo luogo sono state elencate le richiedenti ripescaggio dopo la retrocessione dalla Serie D 2021/2022. Si tratta di Ambrosiana, Bisceglie, Caravaggio, Castelfidardo, Imperia, Insieme Formia, Lavagnese, Progresso, RG Ticino, Rende e Sassari Latte Dolce.

“Le richieste – si legge nella comunicazione della LND – saranno esaminate dalla Co.Vi.So.D, che ne comunicherà l’esito alle società entro il 15 luglio. I club che otterranno un parere positivo potranno essere inseriti nell’apposita graduatoria, stilata dal Dipartimento Interregionale, per l’eventuale completamento dell’organico del prossimo campionato. Le società che non risulteranno in possesso dei requisiti richiesti possono invece presentare ricorso entro le ore 14.00 del 20 luglio. La Co.Vi.So.D esprimerà parere motivato alla Lega Nazionale Dilettanti sui ricorsi entro il 26 luglio”.

- Advertisement -spot_img

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli