spot_img

Parma Palermo (risultato 3-3), highlights: Brunori non basta, è solo pari

Parma Palermo, partita valida per la sedicesima giornata di Serie B, termina sul risultato di 3-3. Un super Brunori non basta ai rosanero per conquistare una vittoria che manca da tempo. I crociati beffano gli ospiti con un gol firmato allo scadere. Eugenio Corini mastica amaro e adesso il suo futuro è ancora tutto da decidere. Non si può parlare di svolta.

Parma Palermo: le formazioni ufficiali

Fabio Pecchia compie qualche cambio di formazione per il suo Parma, che è sceso in campo mercoledì in Coppa Italia contro la Fiorentina in una gara terminata ai calci di rigore. Il 4-2-3-1 non si tocca. In difesa, davanti a Chichizola, c’è spazio per Coulibaly al fianco di Balogh, affiancati dai soliti Di Chiara e Del Prato. A centrocampo confermati Hernani ed Estevez. La trequarti invece è rivoluzionata rispetto allo scorso turno con la scelta che ricade su Partipilo, Bernabé e Man. Il ruolo di unica punta è affidato a Bonny.

Eugenio Corini invece può tornare a respirare perché l’infermeria del suo Palermo non è più piena. La difesa è l’unico reparto che non cambia rispetto all’ultima partita. Nel ritrovato 4-3-3 più classico, davanti a Pigliacelli, si piazzano Marconi e Lucioni, affiancati da Mateju e Lund. Il centrocampo è affidato a Segre, Gomes e Coulibaly, quest’ultimo rientrato dopo l’influenza della scorsa settimana. In avanti ritorna in campo dal 1′ anche Di Francesco, che si affianca a capitan Brunori, con Di Mariano dall’altro lato.

Parma Palermo: risultato 0-2 all’intervallo

Il primo tempo di Parma Palermo inizia nel migliore dei modi per gli ospiti, che sbloccano subito il risultato. Il gol del vantaggio arriva a soli tre giri di orologio. Hernani commette una ingenuità e si fa rubare il pallone da Coulibaly, che serve Brunori. Il capitano non ci pensa due volte e calcia col sinistro da 40 metri, approfittando di un Chichizola fuori dai pali. La palla termina la sua corsa in rete tra lo stupore e gli applausi del “Tardini”.

La squadra di Fabio Pecchia ha subito una reazione e prova a riportare il punteggio sull’equilibrio. Prima con un colpo di testa di Hernani che non inquadra la porta di poco, poi con un tiro di Partipilo bloccato in due tempi da Pigliacelli. Al 14′ ci prova anche Man con un tiro che viene murato da Lucioni. Pochi secondi dopo e Mateju perde un pallone al limite dell’area, che viene recuperato da Di Chiara, il quale serve Bonny. L’attaccante calcia sull’esterno della rete. Intanto, Di Francesco si prende un giallo per una trattenuta su Estevez. È un buon momento per i crociati, che però non riescono a segnare.

Ad approfittarne è ancora Brunori, che al 18′ sfodera un altro eurogol. L’attaccante scambia con Di Francesco e sfodera un destro a giro imprendibile. Chichizola questa volta è ben piazzato, ma non può nulla per evitare il raddoppio degli avversari. La festa del capitano è col pallone sotto la maglia, che lascia presagire l’arrivo di un bebè. Il punteggio è senza dubbio sorprendente al “Tardini”. I padroni di casa non si aspettavano che il capitano rosanero avrebbe giocato così basso, andandosi a prendere tanti palloni a centrocampo e punendo ogni errore.

Il Parma tuttavia non si arrende e prova a reagire. Prima Bonny mette un pallone sul secondo palo, ma non ci arriva nessuno e la sfera scivola sul fondo. Poi Partipilo si inserisce in avanti, ma non riesce a superare la barriera rosanero. Alla mezz’ora c’è un’azione confusa nell’area rosanero, con Man che mette dentro un cross insidioso all’indirizzo di due compagni. L’arbitro però fischia un fallo su Marconi. Poco dopo sinstro di Di Chiara da fuori area, che si abbassa ma non abbastanza per impensierire Pigliacelli, che non interviene. Giallo intanto anche per Balogh, colpevole di avere fermato una ripartenza di Di Mariano.

Nel finale l’unico tentativo rosanero è ad opera di Coulibaly, che da fuori area lascia rimbalzare il pallone e sfodera un tiro che per poco non inquadra lo specchio della porta. Per il resto è assedio dei padroni di casa. Prima c’è un tiro di Estevez da fuori area che termina a lato del palo. Poi un brivido, con Mateju che commette fallo su Partipilo al limite dell’area. L’arbitro Massa tuttavia lascia correre. Il primo tempo di Parma Palermo si chiude sul risultato di 0-2 ed un unico protagonista: Matteo Brunori.

Parma Palermo: risultato finale 3-3

Nel secondo tempo il Parma cambia subito qualcosa per provare a rientrare in partita. Esce l’ammonito Hernani, che viene rilevato da Camara. L’obiettivo di Fabio Pecchia è andare subito al gol. Il neo-entrato prova immediatamente la conclusione su assist di Bonny, ma è fuori misura. L’appuntamento però è soltanto rimandato. I crociati al 51′ infatti riescono ad accorciare le distanze con un tiro dal limite dell’area di Estevez su uno scarico di Bonny. Pigliacelli viene spiazzato da una deviazione di Lund. È il primo gol del numero 8 in questa stagione.

La squadra di casa non molla e, dopo l’1-2, cerca subito il pari con un tentativo da fuori area di Bonny. Pigliacelli è ben piazzato e cerca di bloccare in due tempi, ma Del Prato lo colpisce al ginocchio, prendendosi il giallo. Intanto Eugenio Corini attua il primo cambio della partita, mettendo dentro Valente al posto di Di Francesco, di rientro dall’infortunio e ammonito.

Non cambia però la dinamica del secondo tempo. Il Palermo soffre sulle fasce con Mateju e Lund che hanno non poche difficoltà. Il Parma se ne accorge e pressa proprio su quelle zone. Prima con un tiro cross sul fondo di Camara, poi con un colpo di testa di Bonny, che si divora letteralmente un gol dopo essere saltato in solitaria. L’ivoriano qualche minuto dopo viene anche ammonito. Al 66′ altra occasione clamorosa per il Parma con Bernabè che, servito in area da Bonny, ci crede poco e si lascia sbattere il pallone addosso. Non ha avuto la prontezza di calciare e il Palermo tira un sospiro di sollievo.

Un’altra sostituzione intanto per Fabio Pecchia: entra Charpentier per Partipilo. Anche Eugenio Corini cambia ancora, chiudendosi ulteriormente in difesa: dentro Buttaro ed Henderson per Di Mariano e Coulibaly, quest’ultimo il migliore del centrocampo rosanero. Lo scozzese prova a invertire l’andazzo con un tiro da fuori area, ma il pallone si spegne a lato. Continuano ad attaccare invece i crociati con una conclusione di Estevez deviata in calcio d’angolo, quest’ultimo non viene sfruttato dai padroni di casa.

Il Parma non ha alcuna intenzione di mollare e l’allenatore effettua altri ritocchi al suo undici. Benedyczak e Mihaila rilevano Bonny e Man. Al 75′ a rendersi pericoloso dopo un’azione lunghissima, col pallone che rimane in mezzo all’area. Prima Delprato e poi Balogh non riescono a impattare, così Lund la spazza via. Intanto il Palermo interrompe ancora il gioco per gli ultimi due cambi: dentro Aurelio e Soleri per Lund e Brunori, autore di una doppietta. Ultima sostituzione anche dall’altra parte: Sohm prende il posto di un acciaccato Estevez.

Le sostituzioni rinvigoriscono le due squadre e fanno saltare gli schemi. Per i padroni di casa ci prova Mihajla con un tiro fuori lo specchio della porta, per gli ospiti Marconi con un colpo di testa. L’occasionissima per chiuderla il Palermo però ce l’ha con Lucioni all’83’ sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Il difensore per poco non la mette dentro. L’appuntamento col gol però è soltanto rimandato. Tre minuti dopo infatti a metterci un punto è Segre, che dopo avere rubato un pallone su una indecisione degli avversari si immola verso la porta e firma il tris.

La partita però non è ancora finita. Dopo una piccola rissa, cambia infatti ancora il punteggio. I crociati infatti ci credono fino alla fine e allo scadere del 90′ accorciano nuovamente le distanze con un bel gol di Mihajla, che sfrutta un fortunoso rimpallo su Charpentier per calciare verso la porta. Nei minuti di recupero la squadra di Fabio Pecchia tenta l’assedio e riesce ad agguantare, allo scadere, il pari. A firmarlo è Charpentier con un colpo di testa arrivato sugli sviluppi di un calcio di punizione. Il Palermo assapora la vittoria col Parma ma il finale lascia l’amaro in bocca: il risultato al “Tardini” è 3-3.

Parma Palermo 3-3: gli highlights

Di seguito, appena disponibili, gli highlights di Parma Palermo, partita di Serie B terminata sul risultato di 3-3.

- Advertisement -spot_img

Related Articles

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli