spot_img

Ippodromo, en plein di Minopoli nei tre memorial del weekend

Il convegno è stato dedicata a Nicola Lo Nano, Franco Tranchina e Angelo Fucarino. Il driver napoletano ha fatto l’en plein con Er Bomber Ors, Condor Ors e Derrick Fks. E’ stato dedicato a tre “giganti” dell’ippica palermitana l’ultimo convegno che si è svolto all’ippodromo La Favorita di Palermo. Si tratta di Nicola Lo Nano, Franco Tranchina e Angelo Fucarino. Uno spettacolo che ha fatto accorrere numerosi appassionati all’impianto di viale del Fante e che ha visto come protagonista assoluto il driver napoletano Mario Minopoli, che ha trionfato in tutti e tre i memorial in programma alla quinta, sesta e ottava corsa.

Ippodromo, grande partenza di Minopoli

La prima vittoria arriva alla quinta corsa, dedicata al leggendario allevatore e proprietario Angelo Fucarino: Er Bomber Ors – col tempo di 1.14.1 – ha messo in fila Esteban Lg ed Etna Trebì. A premiare Minopoli sotto lo sguardo del direttore ippico della Sipet Francesco Ruffo della Scaletta è stato il nipote di Fucarino Marco Prestifilippo, che ne ha preso l’eredità salendo anche lui in sulky: “Ricordo bene il nonno e il tempo passato con lui nelle scuderie, erano belle emozioni. Adesso porto avanti la passione del trotto”.

Corsa successiva, altra vittoria per Minopoli stavolta con Condor Ors (1.14.6 il tempo) che ha messo in riga Chanteclair Jet e Baltimora Spav. Premiato da Laura Lo Nano il guidatore partenopeo ha così commentato la gara: “Era nervoso in partenza, ma poi siamo riusciti a rimediare all’errore. Adesso stiamo scalando le categorie, ha ritrovato la condizione ed è pronto ad affrontare i primi della classe”.

Arriva la tripletta

Il clou della giornata è arrivato all’ultima e ottava corsa, quando in programma c’era la Super Tris-Quartè-Quintè, Premio Memorial Franco Tranchina per cavalli indigeni ed europei di quattro anni. Qui Minopoli si è superato andando a vincere con Derrick Fks col super tempo di 1.12.5 davanti a Dany Capar e Dulce De Leche. A completare l’arrivo Dea Alter e Dancing Ferm. A consegnare la coppa al driver napoletano, sia come guidatore che come proprietario, sono state Margherita Valenza e Anna Tranchina. “E’ stata una giornata proficua – ha commentato Minopoli – ma la cosa a cui tengo molto è ricordare Franco Tranchina, persona che ho conosciuto bene. Era un signore, anche quando eravamo tra colleghi. Perché di solito c’è sempre un po’ di rivalità, soprattutto durante la corsa. Lui invece affrontava i colleghi con umiltà e classe”. Presente anche Marco, figlio del compianto Franco Tranchina: “Era da tanto che non tornavo, ma è stato un piacere ricordare l’attività di mio padre”.

Nelle altre corse svolte all’Ippodromo di Palermo da evidenziare la vittoria di Gaspare Lo Verde alla terza su Ermes Trebì e di Di Chiara alla seconda con Deimos del Circeo. Ed è proprio Deimos del Circeo che ha vinto il premio come cavallo più votato del convegno precedente con 75 voti davanti a E’ Vita Clemar e Urbano Bargal.

- Advertisement -spot_img

Related Articles

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli