villarosa

di Salvo Geraci

Che domenica! Nell’atmosfera da brividi del Comunale di Villarosa (EN), sotto i riflettori di Sporticily, è andata in scena la finale play-off del Girone C di Prima Categoria Sicilia. Tra Villarosa e Calcarelli finisce 0-0 dopo i tempi supplementari, ma con l’enorme gioia dell’ambiente di casa per il passaggio del turno, dato il miglior piazzamento nella stagione regolare (2º posto dietro la capolista Geraci contro il 3º degli avversari).

Una vera e propria festa per il Comune in provincia di Enna, che conta poco più di 4.000 abitanti. È sfumato, invece, il sogno della piccola frazione di Castellana Sicula, che vanta soltanto circa 800 cittadini: tutti hanno fatto il tifo per la squadra, ma non è bastato a passare il turno in una partita all’insegna delle stranezze.

CLICCA QUI PER VEDERE GLI HIGHLIGHTS DI VILLAROSA-CALCARELLI

Il racconto di Villarosa-Calcarelli

Il Villarosa, con l’appena diciottenne Mattia Folisi in panchina, figlio di Mario squalificato, ha avuto fin da subito diverse chances per sbloccarla con Cimino, Camara e Ferrara, ma Conticelli ha sempre risposto a dovere. L’estremo difensore ha svolto un ruolo fondamentale nel corso dei novanta minuti e non solo, annientando anche le conclusioni di Di Blasi e Kaba. Il Calcarelli, da parte sua, aveva l’obbligo di vincere, ma i tentativi di Lo Bianco non hanno superato Amico nella ripresa.

Nei supplementari entrambe le squadre sono rimaste in dieci uomini: prima il rosso a Cordaro, capitano del Villarosa, poi a Chiappara, che in semifinale aveva deciso il derby con il Castellana. Espulso anche l’allenatore Mattia Folisi per proteste, con i biancazzurri che hanno concluso il match senza neanche un vice-allenatore. La panchina è rimasta vuota, ma ciò non ha impedito loro di festeggiare. Il Calcarelli infatti non è riuscito neanche a sfruttare i cambi tardivi degli avversari (il primo al 94’!). I rosanero hanno tentato il tutto per tutto persino con l’ingresso del proprio allenatore, Salvatore Tedesco, ex Perugia degli anni ‘90 in Serie B, all’età di 51 anni. Ma neanche questo è bastato.

I prossimi impegni

Al triplice fischio, grandissima festa in mezzo al campo per il Villarosa e triangolare conquistato. Il sogno Promozione è ancora raggiungibile. I biancazzurri scenderanno in campo contro le vincenti nelle finali dei gironi A e B, ovvero Accademia Trapani (2-1 sul Petrosino) e Gemini (2-1 in casa dell’Atletico Favara su rigore al 92’). Si comincia domenica 15 maggio con Accademia-Gemini, si prosegue con Gemini-Villarosa mercoledì 18 maggio, per finire con Villarosa-Accademia domenica 22 maggio. Tutte alle ore 16:30.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here