mansour cessione palermo city football group

Nel bel mezzo di una settimana che è già decisiva per le sorti della squadra in campo, arrivano anche ultimissime notizie sulla trattativa per la cessione del Palermo al City Football Group. Quelli che si stanno vivendo in città sono senza dubbio giorni febbrili e non per quanto dovrebbe accadere nell’asse tra il capoluogo siciliano, gli Emirati Arabi e Manchester. C’è da giocare una fondamentale partita, quella di giovedì sera al “Renzo Barbera” contro la Triestina, con fischio d’inizio per le ore 20.30. Ma nel frattempo qualcosa sembra muoversi in maniera sostanziale anche in questa direzione.

Anche perchè sta proseguendo uno dei passaggi fondamentali per l’acquisizione delle quote del club di Viale del Fante da parte della holding proprietaria del Manchester City. Stiamo parlando della due diligence, ovvero l’analisi del bilancio del sodalizio di Viale del Fante da parte dei candidati all’acquisizione. Un passaggio necessario e che almeno per il momento sembra dare esiti positivi o quantomeno incoraggianti. Almeno questo è quanto trapela dalle ultime indicazioni fornite dal giornalista Gianluca Di Marzio.

Cessione Palermo al City Football Group, due diligence ok

Le ultimissime notizie, infatti, fanno sapere che i controlli che si stanno completando nei dati contabili del Palermo Calcio per la cessione a City Football Group stanno dando esito positivo. Del resto uno dei punti di forza nella gestione da parte del presidente Dario Mirri e del consiglio dei soci è stata proprio la cura del bilancio. Una cura a dir poco maniacale che ha costretto a grossi sforzi per far sì che il saldo non andasse mai in “rosso” nonostante le inevitabili perdite causate dalla pandemia e dal calo nei guadagni.

Motivo per cui la holding presieduta dalla famiglia Mansour sta per completare con successo la prima fase, quella dell’analisi del bilancio. Dopodichè ci si potrà tornare a sedere a un tavolo, ma solo dopo che verrà eseguito un altro passaggio. L’analisi costi/benefici è un altro tassello al quale non si può sfuggire, anche perchè City Football Group dovrà capire quanto investire nell’offerta da presentare a Dario Mirri. La cessione del Palermo alla holding araba passa proprio da questo studio, solo al termine del quale arriverà la proposta da parte degli sceicchi.

Palermo City Football Group, affare non legato ai playoff

Come abbiamo già scritto negli scorsi articoli, la cessione del Palermo Calcio al City Football Group non sarà legata in alcun modo a quello che sarà il responso in arrivo dal campo. I playoff attualmente in corso, infatti, non condizioneranno le intenzioni della holding. Gli sceicchi, infatti, hanno deciso di puntare sul Palermo per investire anche in Italia. Ecco allora che non cambiano le condizioni rispetto a quanto si è vociferato nelle scorse settimane. Soprattutto per quel che riguarda le cifre in ballo.

Si continua a parlare di una eventuale prima offerta tra gli 8 e i 10 milioni di euro. Una cifra che servirebbe per acquisire l’80% delle quote societarie attualmente appartenute a Dario Mirri. A quest’ultimo verrà affidato il rimanente 20%, oltre al ruolo di presidente e di anello di congiunzione tra la piazza e i soci di maggioranza.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here